Partito Democratico: in 200 con il ministro Delrio per sostenere Renzi

Presentata al Cep la mozione congressuale in favore dell'ex premier per la guida del partito

Oltre 200 persone hanno gremito stamani 18 marzo la sala del circolo Arci Unità al Cep, dove il ministro alle infrastrutture Graziano Delrio è intervenuto per la presentazione della mozione congressuale a sostegno di Matteo Renzi. Insieme al segretario e al vice segretario regionale del Pd Dario Parrini e Antonio Mazzeo, l'europarlamentare Nicola Danti, il deputato Federico Gelli, il segretario provinciale Massimiliano Sonetti e il coordinatore provinciale della mozione Ranieri Bizzarri.

"Se dovessi sottolineare due parole chiave della mozione direi cura e Europa - ha esordito Delrio - 'Cura del nostro Paese', ma anche del nostro 'Continente', perché quello rappresenta l'orizzonte dentro al quale costruire il nostro futuro". Il ministro ha quindi voluto sottolineare il ruolo da protagonista che deve recitare il Partito Democratico: "Chi può fare le riforme, chi può dare vita a una vera stagione di cambiamento, se non noi? Noi siamo l'unico partito riformista e popolare capace di rappresentare la sinistra in Europa".

Il richiamo è alla necessità di unità nel partito: "Uniti siamo tutto e divisi siamo nulla. Noi ci confronteremo lealmente in questo congresso e poi lavoreremo uniti per dare una nuova proposta politica all'Italia". Delrio non ha però rinunciato a lanciare una frecciata: "Noi siamo rispettosissimi di tutti, ma nel 2013 c'ero e ricordo come fummo trattati da D'Alema e i suoi quando perdemmo le primarie con il 40% dei consensi: ci fossimo permessi di andare contro le indicazioni del partito ci avrebbero cacciato. Per questo non accetto che ora da lui arrivano accuse di prepotenza".

"Sono davvero contento - ha detto il vicesegretario toscano del Pd Antonio Mazzeo - di aver visto una così grande partecipazione all'iniziativa di stamani e la cosa più bella è aver visto tra di loro anche tantissimi giovani. E' la dimostrazione che questo congresso può e deve essere l'occasione per rimettere in circolo le tante energie che abbiamo e che il Pd è il luogo giusto per valorizzarle. Da lunedì iniziano i congressi nei vari circoli e sono sicuro che saranno ulteriori importanti occasioni di discussione e confronto per costruire tutti insieme il futuro del nostro partito".

Il segretario provinciale Massimiliano Sonetti: "Il congresso rappresenta un momento di grande importanza per la vita democratica del partito, è un appuntamento utile a mettere in campo nuove idee che nascono dalla partecipazione di tanti iscritti. Mi impegnerò perché dal congresso pisano possa venire fuori il meglio per il nostro Partito".

delrio-pisa-

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • ahaha ma sono tutti affetti da una strana forma di masochismo??

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sicurezza, il sindacato FSP di Polizia: "Nessun rinforzo per l'estate"

  • Elezioni comunali 2018

    Michele Conti sindaco, Ziello: "Sgombero dei campi rom e superamento della Sds"

  • Elezioni comunali 2018

    Ballottaggio, Serfogli: "In questi anni siamo stati troppo chiusi dentro al palazzo"

  • Elezioni comunali 2018

    Michele Conti sindaco, cori e caroselli nella notte pisana: "Marchino dacci le chiavi"

I più letti della settimana

  • Rissa in Vettovaglie: bottiglie, pietre e sangue in centro

  • Elezioni comunali 2018, tempo di ballottaggio: la diretta della giornata

  • Ballottaggio a Pisa, i risultati: Michele Conti è il nuovo sindaco

  • Ballottaggio a Pisa: alle ore 12 ha votato il 20,84%

  • Michele Conti è il nuovo sindaco di Pisa

  • Cena sul Ponte di Mezzo, è bufera: 'forfait' di Martina e Rossi chiede di rinviare l'evento

Torna su
PisaToday è in caricamento