Pisa sesta nella classifica 'Ben Vivere': "Città ideale in cui abitare, ma c'è tanto da fare"

I consiglieri comunali commentano la ricerca del quotidiano 'Avvenire'

A fine marzo il quotidiano cattolico 'Avvenire' ha pubblicato una classifica sul 'Ben Vivere' nei capoluoghi di provincia italiani, con Pisa premitata da una onorevole sesta piazza. Alcuni consiglieri comunali hanno focalizzato la loro attenzione su alcuni aspetti evidenziati dalla ricerca. 

"Salta agli occhi - ha detto Alessandro Gennai, presidente del Consiglio Comunale - il 77° posto nel settore legalità e sicurezza. Su questi ultimi l'amministrazione comunale deve concentrare gli sforzi, così come il sindaco e la giunta hanno incominciato a fare in questi primi nove mesi di governo della città, secondo un programma di mandato che, ne sono certo, migliorerà Pisa in corso d'opera".

"E' certamente molto positivo - ha commentato Giuliano Pizzanelli, capogruppo consiliare del Pd - che sui 10 parametri, Pisa si collochi nella prima fascia, quella alta, in ben 7 (Salute; Accoglienza; Capitale Umano; Ambiente, Turismo, Cultura; Servizi alla persona; Impegno civile; Inclusione lavorativa) mentre, per quanto riguarda la sicurezza, occorre impegnarci di più nella prevenzione perché la sola repressione, come dimostrano le cronache, non è sufficiente".

Marcello Lazzeri (lega): "Dai dati emerge che la sicurezza è il parametro che maggiormente penalizza la nostra provincia. Noi eravamo pienamente convinti che questa fosse la prima grossa lacuna da colmare e questo spiega perché tra le priorità del nostro mandato abbiamo voluto, dopo le ordinanze sindacali, approvare celermente il nuovo regolamento di Polizia Urbana. Nello stesso tempo ci rende orgogliosi vedere che Pisa è al 1º posto per quanto riguarda la salute".

"Questa indagine - ha dichiarato il consigliere Manuel Laurora (gruppo misto) - mette in evidenza che a Pisa abbiamo delle eccellenze, ad esempio la sanità, ma anche che tanto lavoro ci aspetta per il verde pubblico, il degrado, la sicurezza e l'educazione civica, seppur in netto miglioramento. E' comunque assolutamente positivo 'parlare' del 'ben vivere' per poter affrontare concretamente tutte le questioni così da migliorare la qualità della vita di tutti".

Parla di "una indagine dalla quale emergono per la nostra città luci ed ombre" Gabriele Amore, capogruppo del M5S, "un'indagine che offre quindi tanti spunti di riflessione a cominciare dal quel tessuto sociale che non sempre si è mostrato all'altezza delle tante aspettative dei cittadini".

"Non solo ricchezza pro-capite - ha infine concluso Riccardo Buscemi, capogruppo di Forza italia - ma anche altri elementi fanno classificare Pisa al 6° posto del 'Ben vivere nei Territori', nonostante il 31° posto in Demografia e Famiglia, il 40° posto per Lavoro e addirittura il 77° posto per Sicurezza e Legalità. Dunque città ideale per abitarci, ma senza tuttavia accontentarsi e autoassolversi per le molte cose ancora da fare, con ampi margini di miglioramento, con l'apporto però di tutti i soggetti,  Amministrazione Comunale, istituzione e anche cittadini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

  • Due lievi scosse di terremoto a Castelnuovo Val di Cecina

Torna su
PisaToday è in caricamento