Potere al Popolo blocca uno sfratto al Cep

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dopo il lusinghiero risultato elettorale ottenuto a Pisa da Potere al Popolo! la lista e le sue componenti organizzate mantengono la mobilitazione sui territori, dando seguito alla principale promessa elettorale: stare dalla parte degli sfruttati, sostenendo il conflitto sociale per la difesa dei diritti.

Per la terza volta abbiamo bloccato il tentativo di sfratto da parte dell'Apes contro Gloria, una abitante di un appartamento in Via Pierin del Vaga, nel quartiere del CEP. La situazione di Gloria è la stessa che vivono tanti abitanti delle case popolari: costretti a vivere nelle proprie case come "ospiti" dai propri genitori. Alla morte di questi ultimi si trasformano in occupanti abusivi, una norma che trascura completamente la condizione delle persone, che nel caso specifico, come in molti altri, si trovano impossibilitati a pagare un affitto nel cosiddetto "mercato libero", con costi mensili medi di 700 euro. Lavoratori dipendenti ridotti in condizioni di miseria dalla crisi economica, che con una casa popolare si possono permettere una vita appena dignitosa, senza la quale entrano nel girone infernale dei cosiddetti "working poors", costretti a rivolgersi agli assistenti sociali e alle associazioni caritatevoli per mettere insieme il pranzo con la cena.

La soluzione a questa condizione è chiara: lottare per il diritto alla casa, ad un salario dignitoso, ad un sistema assistenziale pubblico che garantisca un'esistenza degna, come stabilisce la nostra Costituzione, che all' Articolo 36 dice: "Il lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un'esistenza libera e dignitosa".

Una Costituzione in totale contraddizione con le norme imposte dall'Unione Europea, che attraverso governi succubi taglia i fondi al sociale per spostarli a favore di banche, finanzieri, costruttori di armi e grandi industriali. Continueremo a batterci perché Gloria e tutte le persone come lei abbiamo il pieno soddisfacimento dei propri diritti, attraverso l'unica arma di cui il popolo si può dotare: l'organizzazione e la lotta.

Anche di questo parleremo alla prossima assemblea di Potere al Popolo! che si terrà il prossimo lunedì 9 aprile alle ore 21 presso la sala conferenze della Stazione Leopolda, Piazza Guerrazzi.
Il tema dell’emergenza abitativa lo porteremo direttamente come Potere al Popolo! nella campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale.

Torna su
PisaToday è in caricamento