Degrado a Porta Fiorentina: "Presidio dinamico della Polizia Municipale"

La misura è stata annunciata in Consiglio Comunale dall'assessore Giovanna Bonanno, che ha risposto ad una interpellanza del Pd

E' stata discussa nel Consiglio Comunale di oggi, 17 settembre, l'interpellanza del Pd dello scorso giugno sul degrado che interessa l'area fra Giardino Scotto, Bastione San Gallo e Piazza Toniolo. Il capogruppo Giuliano Pizzanelli ha illustrato il quadro, che interessa tutto il quartiere di Porta Fiorentina, seguendo i temi denunciati pubblicamente in un incontro con alcuni cittadini promosso nei primi di settembre

La richiesta fatta alla Giunta era di sapere le iniziative intraprese o da intraprendere per contrastare la situazione, sia nell'ambito della sicurezza - su tutti lo spaccio - che su aspetti più sociali, con in particolare la richiesta di conoscere l'idea di recupero e sviluppo di quest'area, che va da via Fiorentina fino a via Bovio, passando per il vallo vicino al Bastione.  

Ha risposto all'interpellanza l'assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno. Dapprima ha attaccato la passata amministrazione targata Pd: "Il degrado è frutto di anni in cui il problema non è stato attenzionato come doveva, stiamo cercando di fare quello che non è stato fatto, cioè lavorare per il decoro, il rispetto delle regole e la sicurezza. Basti pensare che Pisa nel 2017, quindi con al governo il Pd, era 12esima in Italia per numero di reati. Lo spaccio quindi c'era e non è mai stato affrontato".

Per quanto riguarda le misure: "Abbiamo già effettuato interventi di pulizia e bonifica della zona e ci stiamo adoperando per chiudere gli anfratti utilizzati per attività illecite". Poi l'annuncio dell'assessore: "Sarà istituito un servizio di prossimità con la Polizia Municipale, un presidio dinamico, che opererà fra Piazza Toniolo, Piazza Guerrazzi e via Fiorentina".

Durante la discussione il consigliere di Forza Italia Riccardo Buscemi ha sostenuto l'assessore dicendo che "in pochi mesi non si risolvono problemi di anni legati a mancanza di attenzione, lassismo e non presenza sul territorio. I cittadini vanno comunque sempre ascoltati e lo facciamo, affronteremo la questione". Maria Antonietta Scognamiglio (Pd) ha risposto dicendo che "l'assessore non espone mai in Commissione le idee dell'amministrazione, risponde dopo che ci siamo mossi, in questo caso sollecitati dai cittadini, che si sono rivolti a noi". Marcello Lazzeri (Lega) ha controbattuto: "Avete lasciato tutta Pisa in un degrado sconvolgente, non solo sul lato sicurezza ma anche per i lavori pubblici. Con noi finalmente ci sono i cantieri che servono in città". Ciccio Auletta (Diritti in Comune): "La città è un sistema complesso, non potete dire che arrivate voi e risolvete lo spaccio, è solo propaganda. Avete un progetto sull'uso del Bastione San Gallo, del vallo o della Leopolda? E' con l'uso pubblico e sociale che si combatte il degrado".

Ha concluso nella replica il capogruppo Pizzanelli: "L'amministrazione ha iniziato le attività di pulizia dopo la nostra interpellanza, che è di giugno. Dall'assessore non ho sentito nulla sui problemi effettivi che abbiamo posto, solo il solito 'è colpa di quelli di prima'. Ad aggravare queste situazioni è anche la continua assenza dei Ctp, che potrebbero portare all'attenzione del Comune in modo più diretto le istanze dei cittadini".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Fi-Pi-Li, mezzo pesante a fuoco in galleria: superstrada chiusa fra Pontedera e Montopoli

  • Incidente sul lavoro a San Miniato: morto un 57enne

Torna su
PisaToday è in caricamento