Turismo a San Giuliano Terme: i progetti dell'amministrazione

Il sindaco Di Maio e l'assessore Cipriani fanno un bilancio delle attività svolte e parlano dei prossimi interventi

Il sindaco Sergio Di Maio e l'assessore con delega al turismo Luciana Cipriani intervengono per un bilancio provvisorio sul turismo per quanto fatto fino a oggi.

"In questi anni - esordisce Di Maio - abbiamo lavorato quotidianamente per migliorare la qualità del territorio: l'attenzione costante alla pulizia e alla manutenzione del verde, ad esempio, sono due misure che concorrono da una parte al benessere della comunità e ad aumentarne il senso di sicurezza, dall'altra a migliorare l'approccio con gli ospiti e i turisti. Così come gli interventi svolti a favore del decoro urbano e alla riqualificazione dei nostri centri urbani. Un territorio accogliente è la base fondamentale per uno sviluppo di un turismo sostenibile e responsabile. Un turismo cioè di qualità, capace di riconoscere la centralità della comunità che lo ospita e il suo essere protagonista".

Importante in tal senso il lavoro svolto dall'assessorato e dagli uffici tecnici nella promozione del territorio: "Ci siamo affidati a nuove strategie di marketing - prosegue l'assessora Cipriani - per valorizzare il nostro patrimonio culturale, naturalistico, storico-artistico ed enogastronomico. Significativa in tal senso l'esperienza del protocollo d'intesa firmato tra i setti comuni dell'area per la valorizzazione del comprensorio dei Monti Pisani. Un’esperienza che si evolverà ulteriormente, con la stipula di una convenzione per lo sviluppo di strategie promozionali congiunte e coordinate, nonché la promozione di veri e propri prodotti omogenei e pacchetti turistici. Nel 2017 abbiamo poi aderito al brand Terre di Pisa: l'iniziativa della Camera di Commercio di Pisa che ha raccolto l'esigenza degli operatori dei settori agroalimentare, vitivinicolo e dell'ospitalità per definire un progetto di marketing di destinazione per Pisa e il suo entroterra. Il disciplinare del marchio è stato presentato agli operatori locali nel novembre 2017 con un apposito incontro organizzato al palazzo termale: il prossimo anno sono previsti incontri e tavoli per lo sviluppo del progetto".

Confermato anche per il 2019 l'affidamento del servizio di promozione turistica alla Pro Loco di San Giuliano Terme: "Gli obiettivi principali - prosegue Cipriani - saranno quello di affinare il servizio rispetto alle reali esigenze di valorizzazione del nostro Comune e quello di costruire una rete virtuosa di soggetti imprenditoriali o del mondo dell'associazionismo interessati allo sviluppo turistico del territorio. La Pro Loco lavorerà in modo coordinato con il personale tecnico che l'amministrazione ha dedicato al settore. Lo scorso anno i turisti che si sono rivolti allo sportello informazioni della Pro Loco sono stati 434: un dato che vogliamo migliorare".

Uno dei punti di forza delle proposte culturali sangiulianesi è sicuramente il Grand Tour delle Ville Storiche: "Un progetto - prosegue ancora l'assessore - nato nel 2014 e che si propone, quale obiettivo, la promozione delle ville e parchi storici del territorio attraverso concerti, visite guidate, degustazioni ed esposizioni artistiche. La ricaduta di questo percorso di valorizzazione delle dimore storiche è testimoniata anche dal costante aumento delle coppie che decidono di celebrare il matrimonio proprio nelle ville. Un altro momento importante del nostro territorio è il Settembre Sangiulianese, che ogni anno si arricchisce di iniziative e che abbiamo voluto esportare fuori dalla frazione capoluogo coinvolgendo anche altre frazioni del territorio".

"Durante la scorsa campagna elettorale - conclude Di Maio - avevo definito San Giuliano Terme come un territorio-giardino tra due importanti città d'arte come Pisa e Lucca e sottolineato l'importanza di valorizzare questo potenziale. In questi anni abbiamo fatto passi importanti in questa direzione. E continueremo a farli grazie alla ristrutturazione e riqualificazione dell'ex hotel Granduca, che sono sicuro tornerà presto a essere un punto di riferimento, dell'Anfiteatro, il cui recupero è oggi ostaggio di problemi burocratici, e della Rocca di San Paolino a Ripafratta. Riguardo a quest'ultima, l'attenzione dell'amministrazione non è venuta mai meno, come dimostra anche la richiesta fatta alla proprietà di donarci il bene monumentale per avviare un percorso di recupero. Sono sicuro che prossimamente ci saranno novità anche su questo fronte".

Potrebbe interessarti

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

  • Mal di testa: prevenzione e rimedi naturali per combatterlo

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

  • Maltempo in Toscana: in arrivo temporali e pioggia intensa

Torna su
PisaToday è in caricamento