Legge di stabilità, Filippeschi: "Quella delle nuove Province resta la criticità più grave"

"Dobbiamo poter dare risposte alle nostre comunità assicurando le funzioni e garantire il lavoro, con strumenti di mobilità e flessibilità. Anche le Regioni devono poter fare la loro parte" ha detto il presidente della Provincia al Consiglio nazionale Anci

"Quella delle nuove province resta la criticità più grave e investe in pieno le responsabilità dei Comuni che le gestiscono. Condividiamo l'allarme e l'appello del presidente Fassino. Serve emendare la legge di stabilità. Il taglio delle risorse rende la legge Delrio inattuabile e non consente di gestire le competenze fondamentali quali scuole, strade e difesa del suolo. L'esubero del personale slegato dalle funzioni è una scelta che non si giustifica". Cosi' il presidente della Provincia e sindaco di Pisa Marco Filippeschi è intervenuto nella riunione del Consiglio nazionale dell'Anci.

"Va scongiurata una drammatizzazione - ha aggiunto Filippeschi - oggi i dipendenti sono giustamente preoccupati per l'incertezza e per il dissesto generalizzato che s'imporrebbe. Ci sono già molte mobilitazioni sindacali in corso. Dobbiamo poter dare risposte alle nostre comunità assicurando le funzioni e garantire il lavoro, con strumenti di mobilità e flessibilità. Anche le Regioni devono poter fare la loro parte impiegando le risorse che rivendicano per compensare il trasferimento delle funzioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'ospedale Cisanello si prepara al picco: "E' previsto nel prossimo fine settimana"

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 265 nuovi casi positivi, 19 morti in 24 ore

  • Trovato morto in Austria: avviate le indagini

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

Torna su
PisaToday è in caricamento