Regolamenti Polizia Municipale: "Decisione senza dialogo, manifesteremo in Consiglio"

Annunciata protesta dal presidente del Comitato Cittadella Pisa Guido Nassi: "Norme di convivenza civile decise senza aver ascoltato gli abitanti del centro storico"

Il presidente del Comitato Cittadella Pisa Guido Nassi, dopo aver partecipato insieme agli altri del Coordinamento dei comitati cittadini ad un insieme di richieste fatte all'amministrazione, annuncia anche una contestazione alla Giunta durante i prossimi consigli comunali. Il tema è sempre quello del nuovo Regolamento per la Polizia Urbana, definito come "discutibile per quanto riguarda molti argomenti trattati".

"Non ci è piaciuta per niente - afferma Nassi - tutta questa fretta per approvarlo senza un adeguata e normale discussione con un coinvolgimento pubblico con la procedura seguita nel portarlo al Consiglio stesso, iniziativa dell'assessore Bonanno (Lega) in totale autonomia, senza coinvolgere altri colleghi, le opposizioni (solo due sedute in commissione), né tantomeno i Comitati dei cittadini e le categorie interessate. L'esito è che avremo un regolamento che disciplina importanti norme di convivenza civile con decisioni prese solo nel Palazzo, sopratutto per quanto riguarda noi residenti nel centro storico".

Per questo "noi manifesteremo apertamente e chiaramente il nostro disappunto tramite lettere all'assessore Bonanno, al sindaco, ai giornali. E anche a presenziare con cartelli e striscioni al consiglio (martedì 12). Pertanto cerchiamo di tenerci liberi in quel giorno: siamo tornati ai 'bei' vecchi tempi di mobilitazione... la lotta per la vivibilità non finisce mai. Cercate di esserci, scrivere, passare voce, grazie a tutti".

Saranno 7, partendo da oggi 7 marzo, le sedute dell'assemblea cittadina. All'ordine del giorno una sola questione, divisa in due proposte: l'approvazione del Regolamento per la disciplina delle armi e dei presidi per la difesa personale per la Municipale e l'approvazione del Regolamento di Polizia Urbana. Regolamenti questi fortemente voluti dalle forze politiche di maggioranza di palazzo Gambacorti (Lega, Nap-FdI, Forza Italia e Pisa nel Cuore) e contrastati dalle forze di opposizione (Pd, M5S, Diritti in Comune) che, con eccezione del consigliere Antonio Veronese (Patto Civico), hanno presentato quasi 250 emendamenti.

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Si sente male mentre passeggia in spiaggia: anziana turista trovata morta

  • Incendio sul Monte Pisano: ancora fiamme

  • Rissa con accoltellamento in viale Gramsci: due feriti

  • Museo delle Navi Romane: il 16 giugno l'inaugurazione della 'Pompei del mare'

Torna su
PisaToday è in caricamento