Salvini a Pisa, si accende la polemica: "Passerella elettorale, si affittino una sala"

Critica l'opposizione sul programma di incontri promosso dal Movimento Universitario Toscano: prevista la presenza di esponenti del Carroccio

Matteo Salvini con Susanna Ceccardi

Non si placano le polemiche sull'annunciata presenza del ministro dell'Interno Matteo Salvini ad un incontro promosso dal Movimento Universitario Toscano, incontro che fa parte di un programma di appuntamenti a cui parteciperanno anche altri esponenti della Lega come il commissario Lega Toscana e sindaco di Cascina Susanna Ceccardi. Il calendario di incontri ha ricevuto un finanziamento nell'ambito dei contributi per le attività studentesche promosse dalle associazioni di studenti per l'anno 2019.

"Tra i tanti eventi autorizzati si trovano anche quelli del MUT, un’associazione studentesca chiaramente connessa alla Lega Nord, che vuole usufruire dei fondi universitari unicamente per finanziare la campagna elettorale del proprio partito - affermano Ivan Acerbi e Francesco Suppressa dell'associazione 'Cittàperta' - tra i vari invitati troviamo infatti il segretario della Lega Matteo Salvini, oltre ad altri esponenti di spicco del 'Carroccio'. A causa di una falla normativa nel regolamento, i membri del consiglio studentesco non hanno potuto fermare tale scempio poiché questo avrebbe causato l'annullamento di tutte le altre attività culturali".
"Noi di Cittàperta vogliamo esprimere tutta la nostra indignazione di fronte a questa vicenda - proseguono - l’Università di Pisa non può utilizzare le tasse degli studenti per finanziare la campagna elettorale di uno dei massimi esponenti del governo. Non dimentichiamo che l’Università dovrebbe essere un’istituzione pubblica e totalmente indipendente. Come se questo non bastasse, nel caso specifico si andrà a finanziare la conferenza di un seminatore d’odio, un politico che ha fatto la sua fortuna grazie a una propaganda spicciola anti-migranti. Pertanto, come associazione politico culturale operante in questa città, ci uniamo all’appello lanciato dalle varie associazioni studentesche affinché nei mezzi previsti dalla legge sia possibile fermare questa assurda iniziativa, che avrà l’unico fine di screditare lo storico prestigio ottenuto negli anni da parte della nostra più importante istituzione culturale cittadina".

Fortemente critico anche l'onorevole Nicola Fratoianni di Sinistra Italiana-Leu: "Penso che stanziare risorse dell’Università di Pisa per permettere una passerella elettorale di Salvini e di altri esponenti leghisti nell’Ateneo sia una scelta sbagliata e indecente, da ritirare al più presto. Nessuno vieta a Salvini di venire a Pisa - prosegue il leader di SI  - ma allora si affittino una sala, un teatro, un cinema. Peraltro tra i 49 milioni del finanziamento pubblico e i soldi da Mosca, non dovrebbero mancargli i soldi”. “Ma  non si possono utilizzare fondi pubblici e di un’università - conclude Fratoianni - per la campagna elettorale di un partito”.

"Quello che viene da chiederci è perché un ministro dell’Interno, capo di un partito al governo, abbia davvero bisogno di fare sciacallaggio su dei fondi universitari, già precari, per fare campagna elettorale a Pisa - rincarano la dose i Giovani Democratici di Pisa - soldi pubblici, versati da contribuenti, probabilmente non tutti favorevoli, all’iniziativa del Movimento Universitario Toscano. Invitiamo inoltre le varie associazioni a scrivere un nuovo regolamento per l’assegnazione dei contributi per evitare che si vengano a creare in futuro situazioni di questo tipo".
"Il regolamento in questione, infatti, non è molto chiaro su molti aspetti - sottolineano i GD - di fatto non esiste alcuna figura interna all’università che possa fermare, per valide motivazioni di carattere etico, morale e giuridico, le iniziative destinate a essere inserite nel calendario delle attività. Dunque un’istituzione come l’Università di Pisa si può facilmente prestare a finanziare occasioni di propaganda: basta una raccolta firme". Concludono i Giovani Democratici: "Vorremmo evitare che nel presente, così come nel futuro, fondi di questo tipo, destinati ad attività volte ad accrescere il dibattito all'interno dell'Università, vengano utilizzati a scopi e fini politici".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Ma se uno vuole invitare Salvini pagandogli il disturbo non lo può fare? Sentire i lamenti di 4 gatti “benpensanti” che pensano a questo invece che al lavoro che manca, ai poveri, ai ladri che devastano Pisa, agli spacciatori, alla violenza sulle donne... fa sbellicare dalle risate.

  • Qui non si tratta di destra/sinistra, in questo caso si distraggono fondi statali (tasse che tutti paghiamo!) per finanziare associazione le quale per ringraziare organizzano vere e proprie parate politiche. Questo e' uno schifo, che lo faccia uno rosso, nero o bianco!

    • Lo schifo è che c’è gente che si preoccupa di questo invece dei veri problemi della gente

      • Ecco la rappresentazione plastica del malpensiero che ha prosciugato l'Italia negli ultimi 40 anni! Negli anni '80 Bettino insieme alla DC distraevano quantita' di denaro spaventoso per finanziarsi, ma i problemi erano il terrorismo rosso/nero, il benessere da elargire ecc ecc; il pregiudicato di Arcore, con l'appoggio dei padani, ha messo in piedi le peggio nefandezze per meri scopi personali, ma col sorriso smagliante ammiccava alla gente "ghe pensi mi"; Renzi riempiva le istituzioni degli amici gigliati, ma il problema era fermare il populismo dilagante a cui solo lui poteva far fronte; ora c'e il generale con la felpa che razzola in giro per l'europa dell'est (leggi Putin) alla ricerca di denato facile, ma il problema sono l'imigrazione nera, il lavoro che non c'e ecc ecc.......La politica vuole cittadini ciechi per farli concentrare sui problemi quotidiani (spesso enfatizzati ad arte, se non addirittura incentivati...vedi il decreto sicurezza attuale) al solo scopo di "nascondere" i propri magheggi per occupare il potere.

  • Un tempo c'era la libertà di espressione. Adesso a pisa possono parlare solo quelli di sinistra...

  • Poveri comunisti,mi fate pena,,,,,

  • Povera Italia: paese dove a crescere è "il PIL della propaganda e dei social" che fa da padrone. A quanto pare il capitano delle mie scarpe ha capito benissimo che tantissimi italiani, ops che tantissime pecore sentono la propria vita migliorata leggendo le sue str..zate

  • Questo articolo è già un comizio elettorale

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Montescudaio: 67enne perde la vita schiacciato dal trattore

  • Cronaca

    Capodanno Pisano, iniziati i festeggiamenti: lunedì la città entrerà nel 2020

  • Attualità

    "Sono incinta": l'annuncio di Susanna Ceccardi per la festa del suo compleanno

  • Incidenti stradali

    Palaia: perde il controllo della macchina e finisce in una scarpata

I più letti della settimana

  • Cadavere lungo l'Arno: forse vittima di una caduta accidentale

  • Tragedia sui lungarni: cadavere lungo l'argine del fiume

  • Via delle Torri, incidente tra due auto: una finisce ribaltata

  • San Frediano a Settimo: scontro tra un'auto e un'ambulanza

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 23 e 24 marzo

  • Leggenda NBA all'ombra della Torre: Ray Allen in visita a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento