I sindaci della Valdera contro il Decreto Sicurezza: "Più costi e meno tutela per i territori"

Il Consiglio dell'Unione chiede al Ministro Salvini di sospendere in via transitoria il decreto e di avviare un confronto con i Comuni

Centri urbani a rischio sicurezza e maggiori costi a carico degli enti. L’allarme arriva dal Consiglio dell’Unione dei Comuni e riguarda gli effetti che il Decreto Sicurezza potrebbe avere sulle città e i piccoli comuni della Valdera.

"In Toscana - analizzano i sindaci - 12753 persone sono ospitate nei Centri di Accoglienza Straordinaria e Sprar della Regione. Con l’approvazione del decreto voluto da Salvini ben 2603 sarebbero prive del titolo previsto dal Decreto Legge e quindi a rischio legalità con ovvie ricadute sui centri urbani del territorio. Senza contare i 636 minori stranieri non accompagnati che al compimento del 18esimo anno di età rischiano di uscire dai percorsi di accoglienza o di richiedere il proseguio amministrativo con rette comprese tra i 35 e i 60 ruto a totale carico dei Comuni fino al 21esimo anno di età".

"Se il decreto fosse approvato i costi amministrativi, stimati dall’Anci nazionale a carico dei Servizi Sociali e Sanitari territoriali e dei Comuni per l’assistenza ai soggetti vulnerabili, sarebbero di circa 280 milioni di euro, spese che fino ad oggi erano a carico del sistema nazionale. Il Decreto peraltro riserva l'accoglienza nel sistema Sprar ai soli titolari di protezione e Msna escludendo di fatto i richiedenti asilo. Insomma in poco tempo si rischia di vanificare gli sforzi fatti dalla Regione sull'accoglienza diffusa e sulla distribuzione sostenibile dei migranti, di cancellare i percorsi di integrazione e di creare maggiore insicurezza per i cittadini del nostro territorio. Fattori che avranno un impatto decisamente negativo sui piccoli centri urbani e sulla loro vivibilità con l'aumento della presenza di persone in condizione di estremo disagio, potenzialmente coinvolgibili in attività illecite".

Per questi motivi i Sindaci e il Consiglio dell'Unione dei Comuni della Valdera hanno approvato un'Ordine del Giorno presentato dal Capogruppo PD che chiede al Ministro Salvini di "sospendere in via transitoria gli effetti dell'applicazione del Decreto Legge e di aprire un confronto serio con i Comuni della Regione, al fine di valutare l'impatto di queste disposizioni in termini economici, sociali e sulla sicurezza dei nostri territori".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • vanificare cosa??? e questo bel modello sarebbe integrazione?? in questi fantomatici e strapagati centri i clandestini senza "passato" e con la fedina penale dimenticata se ne sytanno x anni pagati liberi di vivere di espedienti illegali. ma andate all'ex villaggio turistico al bivio di torre mozza (follonica) da anni entrano e escono, e quando va bene smerciano (a migliaia) sulle spiagge merce illegale non pagando un euro di tasse, quando va male fanno altro (vedi spaccio nelle pinete di levante e ponente) ovviamente assistenza sanitaria gratuita a oltranza. e nel resto d'italia idem come sopra, dovunque! a pisa sono state date ai clandestini perfino le villette del gombo dentro al parco che dovevano essere destinate alle vacanze dei disabili, al podere lamone idem come sopra, ecc, ecc ecc. ma ben venga questo decreto sicurezza! e che la sinistra stia solo zitta e ripaghi i danni infiniti e irrimediabili fatti all'italia. ricordiamoci che uno di questi individui ha detto riguardo a quella ragazzina uccisa "ma io non l'ho mica uccisa, l'ho solo fatta a pezzi col machete" perdio! siamo in italia e forse in europa, non nelle foreste della nigeria!!!

    • Concordo , difficile farlo caporedattore ai deficenti.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Vicopisano: perde il controllo dell'auto e finisce contro una farmacia

  • Cronaca

    Pontedera: in centinaia in piazza contro CasaPound

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale a San Miniato: scontro tra due auto e uno scooter

  • Cronaca

    Disperso in Arno: dopo tre giorni le ricerche non hanno dato alcun esito

I più letti della settimana

  • Ragazzo disperso in Arno: ricerche per tutta la notte

  • Lavoro e proteste: lungo sciopero dei benzinai

  • Maltempo, neve e ghiaccio in Toscana: è allerta meteo

  • Centro storico, maxi-retata antidroga: chiuso anche il punto Snai di Viale Gramsci

  • Meteo, perturbazione in arrivo: allerta gialla per neve

  • Meteo: prima arriva il freddo, poi la neve

Torna su
PisaToday è in caricamento