Il sindaco Conti replica al Pd: "Chi parla di incompetenza ha malgovernato la città"

Il primo cittadino difende l'operato della sua Giunta nel primo anno di governo e tira diritto verso i prossimi 4 anni alla guida di Palazzo Gambacorti

“Leggo giudizi improvvidi da parte della minoranza PD sui nostri primi dieci mesi di governo della città. Capisco che dopo aver pensato per anni più a gestire il potere che ad amministrare la città sia difficile per gli esponenti del Partito Democratico ritrovarsi seduti sui banchi dell’opposizione, ma si dovranno rassegnare a vederci amministrare per i prossimi quattro anni". A parlare è il sindaco di Pisa Michele Conti che replica alle accuse del Partito Democratico sulla gestione della città da parte della Giunta a trazione leghista.
"Chi parla di incompetenza della mia Giunta ha malgovernato la città ed è già stato giudicato inadeguato dai cittadini pisani. Mi stupisce che per recuperare un po’ di visibilità si raccontino bugie alla cittadinanza - afferma ancora Conti - il consigliere Pizzanelli, che dovrebbe possedere le nozioni base per leggere un bilancio di esercizio, mente sapendo di mentire quando parla di 26 milioni di avanzo che non avremmo saputo spendere. Il risultato di amministrazione del rendiconto di gestione dell’esercizio 2018, approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 30 aprile scorso, presenta 'fondi liberi' per 16 milioni di euro (non 26), gli unici che potranno essere utilizzati secondo le norme di legge, a differenza dei fondi 'vincolati' o già 'destinati'".

"La nostra capacità di tradurre in azioni concrete il programma di governo, che sconta l’insediamento e i primi mesi di assestamento, può essere semmai misurata prendendo come indicatori il totale della spesa in conto capitale dell’anno 2018, risultante dal rendiconto della gestione, che ammonta a circa 23 milioni di euro di impegni dell’esercizio a cui si aggiungono circa 25 milioni di euro di spese già finanziate e rinviate agli esercizi successivi; dato da paragonare alle stesse cifre dell’anno precedente: 20 milioni impegnati, 17 milioni rinviati. Il totale segna un + 11 milioni di investimenti sul territorio durante la nostra azione amministrativa” aggiunge ancora il primo cittadino.

“Mi auguro per il bene della città - conclude Conti - che il PD sappia scegliere un segretario cittadino che sia in grado di confrontarsi con la maggioranza e che serva da stimolo alla Giunta conscio della differenza di ruolo che ci hanno affidato i pisani. Il nostro lavoro, che prende forma giorno dopo giorno, sarà giudicato fra quattro anni: il nostro compito è quello di portarlo avanti con determinazione ascoltando molto i cittadini e molto poco alcuni ex amministratori”.

Potrebbe interessarti

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Sos pancia gonfia: le cause e i rimedi naturali più efficaci

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Come pulire e igienizzare i bidoni della spazzatura

I più letti della settimana

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

  • Scooter contro auto: muore 18enne

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • All'ospedale Cisanello il metabolismo si studia in una stanza

  • Morto in scooter a 18 anni: la polizia cerca un possibile testimone chiave

  • "Ero al pronto soccorso", ma non era vero: 36enne torna ai domiciliari

Torna su
PisaToday è in caricamento