Fondazione Stella Maris: si conclude il progetto Tele-UPCAT

La tecnologia ha permesso ai bambini colpiti da emiplegia di svolgere la riabilitazione direttamente a domicilio

L'auditorium pieno di famiglie, bambini, volontari, specialisti ed esperti del settore per la conclusione del progetto Tele-UPCAT, che ha portato la più avanzata tecnologia direttamente a casa dei bambini colpiti da emiplegia per offrire loro una qualità della riabilitazione simile a quella clinica. E’ quanto hanno sperimentato a domicilio 30 famiglie toscane e tante famiglie in ben otto regioni d’Italia, ottenendo risultati sovrapponibili al training svolto presso il centro di riabilitazione. La conclusione del progetto quadriennale finanziato dal Ministero della Salute nell’ambito del progetto Giovani Ricercatori e coordinato dalla ricercatrice Giuseppina Sgandurra dell’IRCCS Fondazione Stella Maris è avvenuta con un incontro pomeridiano che ha riunito tutti i protagonisti attivi dell'importante studio.

Il progetto si è svolto in collaborazione con i ricercatori dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna, guidati dall’ingegnere Francesca Cecchi e del Laboratorio di Risonanza Magnetica dell’IRCCS Fondazione Stella Maris, guidati da Laura Biagi. Sono loro le giovani ricercatrici del team tutto femminile che hanno realizzato lo studio, integrando le loro diverse e complementari competenze. Oltre al professor Giovanni Cioni, direttore scientifico del IRCCS Fondazione Stella Maris, hanno partecipato anche il professor Paolo Dario della Scuola Sant'Anna, la presidente delle Associazioni ASD Eppursimuove Stefania Bargagna e quella del Coordinamento etico dei Caregiver Antonietta Scognamiglio. 

Potrebbe interessarti

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ritardatari delle ferie: 9 cose da fare per pulire casa prima della partenza

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Peccioli: morta una donna

  • Maltempo: codice giallo per temporali nelle zone interne orientali della Toscana

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Alcol e droga a 16 anni: ricoverata in gravi condizioni

Torna su
PisaToday è in caricamento