Giornata nazionale della salute della donna: visite gratuite anche a Pisa

Incontri ma anche analisi e consulenze a disposizione delle donne negli ospedali Cisanello e Santa Chiara. Posti limitati

Un'opportunità per le donne per effettuare visite ed analisi per controllare il proprio stato di salute. In occasione della 3ª Giornata nazionale della salute della donna infatti, dal 16 al 22 aprile, porte aperte in tutta Italia in oltre 180 ospedali del network Bollini Rosa, fra cui anche Pisa.

L’iniziativa è promossa da Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna, con il patrocinio di 24 società scientifiche. Sono previsti visite gratuite, esami strumentali, consulti ed eventi informativi negli ospedali italiani 'a misura di donna' in 15 aree specialistiche: diabetologia, dietologia e nutrizione, endocrinologia, geriatria, ginecologia e ostetricia, malattie e disturbi dell’apparato cardio-vascolare, malattie metaboliche dell’osso, medicina della riproduzione, neurologia, oncologia, pediatria, psichiatria, reumatologia, senologia, sostegno alle donne vittime di violenza.

A Pisa le iniziative organizzate sono le seguenti:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- visite cardiologiche ed elettrocardiogramma il 16, 17, 18 , 19 e 20 aprile, all’Edificio 12 (Ospedale Santa Chiara), stanza 55 (Ambulatori di Medicina interna I universitaria), dalle 11 alle 13. Prenotazione obbligatoria al numero 050 993763 (telefonare da lunedì 9 aprile a venerdì 13 aprile, dalle 10 alle 12. I posti disponibili sono 5 al giorno e le prenotazioni avverranno secondo l'ordine di arrivo della chiamata). Il servizio è rivolto alle donne per la valutazione e stratificazione del rischio cardiovascolare, lo screening della presenza di più patologie (diabete, dislipidemie, obesità, ipertensione arteriosa) e la prevenzione primaria e secondaria della malattia cardiovascolare. L’anamnesi e la visita specialistica permetteranno di approfondire il grado di consapevolezza e di conoscenza della malattia cardiovascolare e della compresenza di altre malattie, di evidenziare la presenza di fattori di rischio e le manifestazioni cliniche degli stessi, di consigliare un percorso diagnostico ed una terapia medica, qualora necessari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

Torna su
PisaToday è in caricamento