'Obesity day': il 17 e 18 maggio incontri e azioni concrete per la lotta all'obesità

Pisa, grazie al progetto 'Pisa città che cammina', il 15 maggio riceverà anche il primo premio dalla European Association for the study of Obesity per l'impegno nella promozione dei corretti stili di vita e di alimentazione

La presentazione dell'Obesity day del 17 e 18 maggio 2019 - Foto Pisatoday/A. Martino

La città di Pisa si schiera in prima fila nella lotta alla proliferazione dell'obesità e dei disturbi del comportamento alimentare. I prossimi 17 e 18 maggio Uisp Pisa, in collaborazione con il Comune, il Centro obesità dell'Azienda ospedaliero-universitaria pisana e l'Istituto di Fisiologia clinica del Cnr di Pisa, promuoverà una serie di incontri di approfondimento e momenti di condivisione con i quali informare la cittadinanza dei pericoli derivanti da uno scorretto stile di vita e da uno sbagliato regime alimentare.

L'impegno di Pisa nella divulgazione dei pericoli per la salute provocati dall'obesità e nella diffusione delle corrette pratiche per la prevenzione di questa vera e propria malattia affonda le radici nel 2012, quando il professor Aldo Pinchera lanciò per primo l'idea di dare vita ad un progetto che avesse come principale obiettivo proprio questi concetti. Nacque così 'Pisa città che cammina', un progetto che ha fatto da apripista sia sul territorio comunale che in ambito regionale nella lotta all'obesità, e che proprio in occasione delle celebrazioni per l'Obesity day' riceverà un prestigioso riconoscimento dall'Unione Europea. Il 15 maggio Verter Tursi (responsabile Uisp Pisa e coordinatore del progetto) volerà a Bruxelles accompagnato dalla dottoressa Margherita Maffei, ricercatrice presso l'Istituto di Fisiologia clinica del Cnr, per ritirare il primo premio nella categoria dei progetti legati al territorio, messo in palio dalla European association for the study of Obesity. "Il raggiungimento di questo traguardo ci rende molto orgogliosi - commenta Tursi - e dà ulteriore valore alla due giorni organizzata per la prima volta a Pisa contro l'obesità. Colgo l'occasione per rendere merito al compianto professor Pinchera: senza la sua spinta non saremmo arrivati dove siamo oggi".

Anche Ferruccio Santini, responsabile del Centro obesità dell'Aoup, commenta con soddisfazione il riconoscimento ricevuto dal progetto 'Pisa città che cammina' e la due giorni dedicata alla prevenzione dell'obesità: "Ci troviamo a combattere contro una malattia che agisce attraverso i meccanismi biologici e genetici, ma che ha anche una profonda derivazione dall'ambiente che circonda la persona. Proprio per questo motivo la prevenzione in questo campo è di fondamentale importanza: si deve trasmettere il messaggio che l'obesità si combatte principalmente con un corretto stile di vita e conducendo una regolare attività fisica". Non soltanto attenzione all'alimentazione quindi: la vera sfida è capire che il problema sorge dal modo con il quale assumiamo il cibo, non tanto dalla quantità. "L'obesità centinaia di anni fa era una condizione molto rara - spiega la dottoressa Maffei - nel 1950 negli Stati Uniti venne riconosciuto come fattore di rischio nelle polizze assicurative. Si può prendere questa data come spartiacque: negli ultimi 60 anni la malattia ha subito un boom evidente". In Italia le ultime stime attestano che il 10-12% della popolazione è obeso, ed il 20-30% è sovrappeso: questi rapporti vengono confermati anche nelle fasce di età più giovani e fra i bambini, ed è proprio fra i più piccoli che il progetto curato da Uisp, Aoup e Cnr e patrocinato dal Comune intende agire. "L'amministrazione deve prendersi cura dei propri cittadini anche nell'ambito culturale, della prevenzione e dei corretti stili di vita - conclude Gianna Gambaccini, assessore alle politiche sociali e presidente della Sds pisana - il premio europeo conferma che siamo sulla giusta strada".

Il programma

Venerdì 17 maggio

  • ore 10: giochi di strada per i bambini delle scuole elementari presso le Officine Garibaldi.
  • ore 16.30: convegno dal titolo 'Muoversi, mangiar sano per Ben Essere in una città a misura di cittadino' presso le Officine Garibaldi. Presentazione dei risultati e delle azioni di contrasto e prevenzione dell'obesità a cura di 'Pisa città che cammina'

Sabato 18 maggio

  • ore 11.30: passeggiata sulle antiche mura con partenza dalla Torre Piezometrica e arrivo in Piazza dei Miracoli (gratuita per i primi 170 iscritti).
  • ore 15: passeggiata dal Centro San Zeno attraverso i luoghi storici e tradizionali della città fino al Giardino Botanico dell'Università di Pisa.
  • ore 16.30: calcolo della velocità di cammino per guadagnare salute e dell'Indice di massa corporea presso il Centro San Zeno.
  • ore 17: proiezione del filmato 'Le passeggiate della salute fuori e dentro la città' a cura di 'Pisa città che cammina'.
  • ore 17.30: merenda sana offerta ai partecipanti in linea con i principi stabiliti nella piramide alimentare della Toscana.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento