'Okkio alla salute': l'Usl promuove la sorveglianza delle abitudini alimentari dei bambini delle scuole primarie

L'iniziativa, promossa dal Ministero della Salute e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca mira a migliorare le condizioni di vita e di salute dei bambini delle scuole primarie

Anche per l'anno scolastico 2018-2019 l'Azienda Usl Toscana Nord Ovest ha rinnovato l'adesione all'iniziativa 'Okkio alla salute', promossa dal Ministero della Salute e dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. Nei mesi di aprile e maggio verrà attivato un sistema di sorveglianza sulle abitudini alimentari e sull'attività fisica dei bambini delle scuole primarie finalizzato a realizzare interventi utili ed efficaci per il miglioramento delle loro condizioni di vita e della loro salute, con una particolare attenzione all'eccesso di peso (secondo gli ultimi dati a disposizione, in Italia più di un bambino su tre, tra gli 8 e i 9 anni, presenta un eccesso di peso: il 21,3% è in  sovrappeso, il  9,3% decisamente obeso).

La Asl, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Provinciale e con i dirigenti scolastici delle scuole interessate, raccoglierà informazioni in forma anonima sullo stato ponderale, sull'alimentazione e sul movimento degli alunni di un campione di classi terze di alcune scuole primarie selezionate dall'Istituto Superiore di Sanità. Alcuni operatori dell'unità funzionale Igiene Pubblica e Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda effettueranno dei sopralluoghi nelle classi selezionate per misurare il peso e l'altezza degli alunni. Nel corso dell'iniziativa i bambini saranno poi invitati a compilare dei semplici questionari, con domande sui cibi che mangiano abitualmente e sulla loro attività fisica quotidiana. Anche i genitori verranno chiamati a  compilare un breve questionario per la raccolta di informazioni sulle abitudini alimentari (nel pieno rispetto della loro privacy e di quella dei figli), sull'attività fisica e l'eventuale sedentarietà dei loro figli.

Alle scuole verranno consegnati anche degli appositi strumenti di comunicazione, per la classe e per la scuola, da utilizzare con gli alunni per approfondire le tematiche della corretta alimentazione e di un sano stile di vita. L’obiettivo dell'iniziativa è promuovere un maggior benessere dei bambini, sia nel contesto scolastico che familiare. I risultati dell'indagine, ripetuta ogni tre anni in tutte le regioni italiane, verranno poi discussi con il personale scolastico e sanitario, comunicati alle famiglie e utilizzati per la programmazione di iniziative di promozione della salute degli alunni.

Le scuole primarie del territorio pisano interessate dall'iniziativa sono:

  • 'Don Milani' di Vicopisano

  • 'V. Veneto' di Calci

  • 'E. de Amicis' di Pontedera

  • 'C. Lorenzini' di Santa Maria a Monte

  • 'Moretti' di Pisa

  • 'Cipolli' e 'Galilei' di Cascina

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Cucina: undici ristoranti pisani nella guida 'L'Espresso'

  • Lutto all'Università: è morto il professor Berardo Cori

  • 'L'Amica geniale' saluta Pisa: terminate le riprese della fiction Rai

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento