← Tutte le segnalazioni

Incidenti stradali

Aspettando che ci scappi il morto....

Mappa
Via Conte Fazio, 63 · Porta a Mare

Giusto ieri mattina, 11 dicembre, ho assistito a un tamponamento proprio di fronte alla scuola per l’infanzia Beltrami, Via Conte Fazio, 63: una macchina che andava troppo veloce ha inchiodato per non investire mamma e bambina e la macchina dietro la ha tamponata. Perché bisogna sempre aspettare che succeda qualcosa di grave? Questo episodio ripropone la necessità di attivare una segnaletica opportuna in prossimità delle scuole d’infanzia come la messa in opera di segnaletica orizzontale quali strisce trasversali bianche “acustiche” che hanno anche funzione di limitatori di velocità. In particolare per la scuola Beltrami il problema è rilevante per 1. il notevole traffico di via Conte Fazio che rende molto pericoloso l’attraversamento della strada; 2. l’alto numero di bimbi e accompagnatori, spesso nonni, che attraversano la strada agli orari di ingresso e uscita. La situazione, già ad alto rischio per la sicurezza dei bimbi, aumenta in inverno per la pioggia e per l’oscurità al momento dell’uscita pomeridiana. Vorrei ricordare agli uffici competenti del Comune di Pisa, molto sensibile al problema della sicurezza, che la sicurezza stradale dovrebbe avere un ruolo primario specie se sono coinvolte fasce vulnerabili della popolazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Concordo che l'inciviltà dilaga, pertanto un semaforo (i semafori sono ancora mediamente rispettati) e anche dei dossi artificiali che obblighino veramente a rallentare sono sicuro che sarebbero estremamente utili e ben accetti. Ovvio poi che la presenza di vigili negli orari di ingresso ed uscita dei bambini aiuterebbe ulteriormente.

  • a nulla servirebbe tutto ciò. il problema è la maleducazione, l'arroganza, l'inciviltà, l'aggressività che ormai è dilagante in strada. basta girare per pisa e 8 auto su 10 vanno forte, non mettono frecce, non rispettano le precedenze e parcheggiano ovunque. a palermo è quasi meglio. unica soluzione: repressione severa, multe, ritiro patenti e sequestro auto. come nei paesi civili. ovviamente iniziare a fare controlli, sul serio, capitolo a pisa sconosciuto. la vergogna di lungarno pacinotti appena "ristretto" a fior di (nostri) milioni docet. tutto come prima, 30 auto perennemente in divieto di parcheggio abloccare auto e bus. vigili? mai visto uno da quelle parti!!! sarebbe l'ora di darsi una mossa prima del morto, come dice la lettrice.

Segnalazioni popolari

  • Segnalazioni

    Raccoglie rifiuti per strada e li getta in Arno da Ponte di Mezzo (VIDEO)

  • Segnalazioni

    Ford Fiesta parcheggiata gravemente danneggiata: "Cerco testimoni"

  • Segnalazioni

    Cep: rifiuti in strada nei pressi del supermercato

  • Segnalazioni

    Degrado sul marciapiede

Torna su
PisaToday è in caricamento