← Tutte le segnalazioni

Disservizi

Semaforo lampeggiante alla rotonda di viale Bonaini

Viale Francesco Bonaini, 130 · Centro Storico

Il semaforo pedonale della rotonda tra viale Bonaini e via cesare Battisti, è molto utile per i pedoni, che spesso avevano difficoltà ad attraversare la strada. Questo però ha messo un crisi gli automobilisti meno esperti e i non residenti di Pisa, che vedendo il semaforo sempre lampeggiante, o si fermano, bloccando il traffico, per far passare i pedoni, che invece hanno il rosso, oppure più grave, non si fermano neppure con il rosso, abituati a pensare al semaforo lampeggiante. Chiedo io, non è possibile abilitare il semaforo come tutti gli altri? Quindi che sia effettivamente verde per le macchine, così da essere più riconoscibile? Ho visto spesso tragedie sfiorate per questi semafori. Non credo necessiti di un intervento particolarmente elaborato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Avatar anonimo di daniele g
    daniele g

    assolutamente daccordo con quanto scritto da lorenzo. già le mini rotonde con le quali stanno riempiendo la città sono un delirio, abbinarle poi ad un semaforo che lampeggia è proprio l'ennesima genialata pisana in merito al traffico...

  • Avatar anonimo di william
    william

    cervellotica l'istallazione di questo sistema

  • Concordo pienamente. Avevo già provveduto a segnalare la questione al comune mediante l'app dedicata. Questa la risposta: La informiamo che la sua segnalazione PRATICA N.16699 semaforo pedonale con luce lampeggiante Via Giacomo Puccini, 1, 56125 Pisa PI è stata chiusa con stato RIGETTATA. La segnalazione viene rigettata quando esula totalmente dall'ambito degli interventi di manutenzione pubblica. A seconda dei casi, una segnalazione rigettata può anche non esser resa pubblica.

  • Secondo il codice della strada. un automobilista, vedendo un semaforo lampeggiante, deve dare la precedenza secondo il resto della segnaletica e, comunque, deve dare la precedenza a tutti i pedoni. In questo, il semaforo incriminato confonde le idee. Che ne sa un automobilista che i pedoni hanno rosso? E se ne investe comunque uno, che passa col rosso, si troverà comunque a pagare danni, proprio perché non ha rispettato il lampeggiante.

  • Secondo il codice della strada caro ARDIT la funzione delle rotatorie è proprio quella di abolire l'uso dei semafori con i relativi tempi di attesa e di regolamentare negli incroci i flussi veicolari. Ne è prova il fatto che la rotatoria ed i semafori sono stati realizzati in tempi molto diversi solo per correggere il solito errore progettuale del Comune. Certo che i semafori servono ai pedoni ma un tecnico attento prima di progettare inutili e costosi lavori è in grado di valutare flussi e problematiche locali! Ma tant'è la mia è la solita sterile critica al Comune la tua invece è la solita miope e carente valutazione di chi non osserva ma vede e quindi favorisce i suoi amici

    • Credo abbiate ragione entrambi. Tu hai sicuramente ragione sul fatto che non possono coesistere semafori e rotatorie, l'uno serve per togliere l'altro. Il problema di queste rotatorie sono le dimensioni e la disposizione delle strade che vi si immettono. Mi spiego meglio, una rotatoria per essere funzionale dovrebbe avere le strade che vi si immettono tutti alla stessa distanza e il raggio della rotatoria dovrebbe essere in proporzione alla distanza tra le strade, questo permetterebbe a tutti di avere la possibilità equa di entrare nella rotonda. Questo purtroppo non avviene, e semplicemente si toglie il semaforo e si mette un tondo in mezzo alla strada, ecco fatta la rotatoria! E qui è il comune, progettisti e altri che toppano! Il semaforo in questione è semplicemente pedonale, quindi se nessun pedone chiama il passaggio, il semaforo rimane sempre verde (in questo caso lampeggiante ed è questo secondo me che fa incasinare le persone). È vero anche che se tutti rispettassimo il codice della strada, dovremmo far passare chiunque si presenti sulle strisce e quindi potremmo rimanere fermi anche un giorno interno, questo perché è stato progettato il tragitto pedonale e stradale male! Io almeno la penso così...

      • Sono d'accordo col fatto che la rotatoria sia realizzata male, soprattutto per la disposizione delle strade.. Per quanto riguarda la combinazione rotatoria + semaforo, ribadisco che svolgono due funzioni diverse per cui possono coesistere, anzi trovo utile il semaforo in presenza di un passaggio pedonale sapendo come guida la gente a Pisa. Se si sposta in altre citta' (Milano) o addirittura all'estero trovera' qualcosa di veramente brutto: il semaforo all'interno della rotatoria (certo sono rotatorie ben piu' ampie di quella incriminata) e su queste sono d'accordo con lei.. Non e' questo il caso pero'! Per tornare alla critica iniziale, non credo che il semaforo rappresenti quindi un fallimento progettuale di un Comune incapace

        • Quando ho guidato a Milano e trovavo i semafori in mezzo alla rotonda mi veniva da ridere! Assolutamente d'accordo con tutto, anche perché è via molto transitata, che divide un asse pedonale importante per raggiungere il centro dalla stazione. A meno che i pedoni non volino o ci siano dei ponti o sottopassaggi, la coesistenza della rotonda con semaforo pedonale non la trovo affatto male. La mia critica di partenza era per il semaforo, che comunque giallo lampeggiante mette in crisi un pop tutti! Quindi che funzioni come tutti i semafori! verde si passa, rosso ci si ferma, anche perché col lampeggiante e le strisce dovremmo far passare i pedoni, che però hanno il rosso! ecco il problema..

  • Giusta l'osservazione di Lorenzo, un semaforo dal funzionamento normale (verde-giallo-rosso) avrebbe risultati migliori. Il commento di Mario mi sembra invece la solita critica al comune tanto per fare: il semaforo e' per i pedoni, non per la rotatoria.. hanno funzionalita' diversa per cui possono coesistere

  • Soprattutto cominciano a spuntare sempre più rotatorie con i semafori ennesimo esempio di fallimento progettuale di un Comune incapace

Segnalazioni popolari

Torna su
PisaToday è in caricamento