← Tutte le segnalazioni

Altro

Telelaser a Cisanello, è tutto regolare?

Via Cisanello · Pisa

Questo il video che ho effettuato col cellulare ( http://youtu.be/BanIPW1xffg ) in cui riprendo una operazione di "sicurezza" effettuata dalla posizione in zona Ospedaletto tramite telelaser. La notte del 10 luglio, tornando dal lavoro, ho potuto riprendere questa scena: 3 auto della polizia (e/o forse carabinieri) e almeno 4 agenti (forse erano 6) "appostati" completamente al buio dietro una curva cieca non illuminata, quella che precede l'arrivo alla nuova farmacia sulla strada che da Cisanello va verso Uliveto Terme.

Pochi metri prima della curva un cartello, poco visibile e posizionato a terra e in obliquo, "avvisava" della presenza del controllo elettronico (la scarsa visibilità è testimoniata anche dal video). Il video che ho girato testimonia però come la distanza tra il cartello e il probabile punto di inquadramento del telelaser fosse di pochi metri (circa 100 metri?).

Mi pongo alcune domande:
- Autovelox e telelaser sono strumenti per fare cassa o, al pari dei dissuasori, per fare sicurezza e costringere gli automobilisti a frenare in punti pericolosi?
- Per quale motivo i lampeggianti, gli indicatori di direzione e pure le luci di posizioni delle auto di servizio erano spenti anzichè accesi, nonostante fossero tutte parcheggiate in un'area totalmente buia riservata alle soste di emergenza (dove tra l'altro rischiavano di essere investiti se qualcuno avesse voluto o dovuto sostare proprio lì)? Erano talmente al buio che l'occhio della fotocamera riesce a percepirne la presenza solo quando gli stessi sono illuminati dai fari della mia vettura
- Il Comune di Pisa è al corrente del fatto che l'Italia è sempre in piena crisi e che, nonostante gli annunci, le tasse continuano ad aumentare (solo quella sugli immobili è triplicata dai tempi dell'ICI)? Oppure il Comune di Pisa ha previsto un aumento del gettito da multe per il 2014, magari forte del fatto che il costo del ricorso al giudice di pace è raddoppiato e che c'è l'incentivo a pagare entro 5 giorni per beneficiare dello sconto del 30%?

La Corte di Cassazione, con l'Ordinanza 5997 del 14 Marzo 2014, pone l'accento sull'ADEGUATEZZA della segnalazione preventiva univoca: dal video, stante la posizione del cartello (in basso e inclinato) e stante la ridottissima distanza tra il suo posizionamento e il punto di rilevamento dell'infrazione, tale segnalazione non so quanto sia ADEGUATA, forse avrebbe potuto esserlo di più. Inoltre giurisprudenza vuole che la distanza tra il cartello e il rilevamento dell'infrazione (posizione diversa rispetto al posizionamento dello strumento) sia almeno di 400 metri e non superiore a 4 km. Invito tutti gli automobilisti multati in data 10 luglio a valutare l'utilizzo del video pubblicato in internet con licenza creative commons quale prova per ricorrere gratuitamente al prefetto per chiedere l'annullamento di eventuali sanzioni e invito gli organi di informazione a dare visibilità di questa opportunità.

Cordiali saluti, un cittadino

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Il limite di velocità è stabilito dal cartello stradale circolare con bordo rosso e numero al centro, non dall'avviso dell'autovelox. Se c'è 50 si va a 50 anche se non c'è l'avviso dell'autovelox. Poi ci si strappano i capelli quando qualcuno viene investito su quelle strisce che si vedono o se uno scooter viene falciato da un coglione che va a 90 dove c'è 50. Se vi fanno la multa fanno bene. La farsa puramente italiana è che ci sia la possibilità di appellarsi a cavilli come quelli che segnalate per non pagare le multe. In tutto il mondo se superi il limite ti fanno il cesto e fanno bene.

    • 1) il governo (non il sottoscritto) sta per varare il nuovo codice della strada per rivedere al rialzo i limiti di velocità su strade extraurbane secondo limiti più ragionevoli 2) lei sarebbe disponibile a farsi installare un apparecchietto gps nella sua auto in modo che ogni volta che commette un'infrazione viene multato? Lei è sicuro che la sua guida è sempre perfettamente in regola col codice della strada? 3) i cittadini sono tenuti a rispettare la legge ma a maggior ragione la legge deve essere rispettata da chi è pagato per farla rispettare, ovvero le forze dell'ordine. Io non so se quel telelaser è posto o no in modo regolare. So che esiste una legge che vieta di usare questi strumenti per fare cassa e dice in modo molto chiaro che questi strumenti servono per costringere gli automobilisti a rallentare e non per appostarsi e coglierli in flagranza di reato. Non esiste il libero arbitrio nell'interpretazione di queste leggi. Quindi tutti gli autovelox debbono essere ADEGUATAMENTE segnalati (dove ADEGUATAMENTE è un avverbio che si traduce in una serie di norme chiare su visibilità, distanza e soprattutto possibilità per l'automobilista di mettersi in regola frenando per tempo). Se queste leggi non le piacciono non è affar mio 4) anche in paesi severi con i limiti di velocità (vedi USA) si sollevano critiche indipendenti da parte degli stessi agenti di polizia. L'ultimo in ordine di tempo è di ieri: il luogotenente Gary Megge del Michigan http://jalopnik.com/michigan-state-police-lieutenant-denies-speed-kills-myt-1612236051 , forte della sua pluriennale esperienza, mette seriamente in dubbio il mito che sia la velocità ad uccidere, dando invece la responsabilità a disattenzioni, alcol e droghe. Il fatto che sulle autobahn tedesche, dove i tedeschi viaggiano a 300 Km/h su autostrade strette a volte con solo 2 corsie senza limiti di velocità, ci sia il minor numero di incidenti rispetto alle altre autostrade europee qualcosa significherà

      • Vada a vedere gli innumerevoli mazzi di fiori disseminati lungo la calcesana. Le potrei augurare di trovarsi presto a doverceli portare per un suo familiare, ma soprassiedo.

        • oddio oddio, non lo sapevo. Chiudiamo tutte le strade agli autoveicoli, da oggi solo biciclette (non elettriche!) e mezzi pubblici

  • Avatar anonimo di claudio
    claudio

    Secondo me è semplicemente per fare cassa. Da un articolo di giornale di alcuni giorni fa, la polizia municipale è stata sollecitata a fare le multe ai bus di turisti che non parcheggiano più in via Pietrasantina (ci credo la Pisamo vuole 200€ a bus, come biasimarli) andando a multare mezzi parcheggiati sull'Aurelia, zona Navicelli e limitrofe, così come in questo caso mettendo autovelox ingannevoli. Come al solito dato i minori introiti dovuti alla minor presenza di bus turistici nei parcheggi (sicuramente le decine di migliaia di euro mancanti nelle casse per il parcheggio bus erano già stati inseriti preventivamente in bilancio) hanno spinto l'amministrazione a pareggiare i conti in maniera superficiale e a carico del solito contribuente. Sicuramente nessuno dei nostri attenti amministratori avrà fatto un piccolo esame di coscienza per capire le cause di questo minore afflusso di presenze di turisti a Pisa. Credono di fare accoglienza facendo pagare cifre enormi per parcheggiare i bus sotto il sole cocente di questi giorni ed offrire ai turisti una cittadina inospitale, sporca, con turisti assaltati da senegalesi e gruppi di borseggiatrici rom (questo solo intorno alla torre) oltre ai nordafricani spacciatori che si azzuffano e accoltellano in pieno giorno, barboni e punk a bestia con i loro animali a seguito che scagazzano ovunque nel nostro amato centro storico. i turisti primi di venire a spendere soldi a Pisa ci pensano bene e preferiscono altre mete più o meno vicine alla nostra, con ricadute su tutti. Non sono e non voglio fare discorsi da "bacchettone", ma la mia amata città è proprio ormai allo sbando totale. Chissà se mai la potremmo rivedere riabilitata e godibile....

  • Avatar anonimo di pipposniffo
    pipposniffo

    siamo in Italia.. dovete tenerne di conto..

  • Come si può notare dal video la distanza tra la posizione del cartello e le vetture degli organi di polizia è davvero ridottissima. Il cartello è posizionato esattamente sulle strisce pedonali, ovvero circa 1 metro dopo l'incrocio con via Silvio Selmi Ghezzano, mentre il telelaser si trova nella piazzola di sosta più avanti. Con Google Maps si evince chiaramente che questa distanza è di appena 200 metri! Inoltre il telelaser è puntato poco dopo la curva, ovvero ad una distanza che probabilmente non arriva neanche a 100 metri dal cartello! Ecco una foto dove ho segnalato i punti esatti con una freccia: usando l'unità di misura di Google Maps si evince che la distanza tra telelaser e cartello è di appena 220 metri [ https://docs.google.com/file/d/0B7SRL4yTSf2NVktZTHlxQ0dHOXc/edit ] [ https://goo.gl/maps/wGAKq ]. Posizionarsi dopo una curva cieca e concedere meno di 100 metri per frenare è corretto? E' legale?

    • Avatar anonimo di ggx
      ggx

      Non mi sembrano ne polizia ne carabinieri ma piuttosto i famigerati vigili urbani di San Giuliano. E non è la prima volta che se ne vanno in giro la notte a fare cassa con l'autovelox. Sulla mancanza di giubbotti catarifrangenti, avvisi e via dicendo stendo un velo pietoso tanto non gli fa niente nessuno.

Segnalazioni popolari

Torna su
PisaToday è in caricamento