Calcio a 5 ipovedenti: il Cus Pisa ospita la prima tappa della Coppa Italia

La manifestazione è organizzata dalla Federazione italiana sport paralimpici per ipovedenti e ciechi (Fispic), in collaborazione con il Comitato italiano paralimpico e l'Inail

Il prossimo 25 maggio, il Centro universitario sportivo pisano ospiterà la prima tappa della Coppa Italia di calcio a 5 per ipovedenti. A sfidarsi sul parquet degli impianti sportivi del Cus Pisa saranno le formazioni dell'Asd Us Limite e Capraia, unica squadra toscana impegnata nella competizione per atleti con disabilità visive, e l'Asd Tigers Cagliari, squadra campione d'Italia in carica nella categoria B2/3.

Le due formazioni si ritroveranno al Cus Pisa dopo le fasi finali del campionato che ha visto i sardi primeggiare dopo aver sconfitto in semifinale la formazione del Limite e Capraia (6-2) e l'Asd Adriatica Uici in finale (3-1). La sfida di sabato prossimo inaugura la Coppa Italia di categoria organizzata dalla Federazione italiana sport paralimpici per ipovedenti e ciechi (Fispic), in collaborazione con il Comitato italiano paralimpico e l'Inail.

Dopo aver ospitato una tappa della Coppa del mondo di scherma paralimpica, il Cus Pisa metterà nuovamente a disposizione strutture e professionalità per contribuire alla buona riuscita della competizione, confermando l'attenzione e la promozione per le attività sportive e motorie rivolte a persone con disabilità. Oltre alla presenza di una squadra di calcio composta da ragazzi down (milita in quarta divisione), al Cus Pisa trovano spazio e accoglienza giovani e studenti che praticano tennis in carrozzina, bambini con varie difficoltà motorie e cognitive impegnati in vari corsi sportivi e nei campi solari estivi e malati di Alzheimer coinvolti in varie attività.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Recentemente, il Cus Pisa ha anche aderito a 'Spin-Sport per l’inclusione', il progetto nazionale dei Centri universitari sportivi per l’orientamento e l’avviamento allo sport per bambini, ragazzi e studenti con disabilità che ha permesso di incrementare la già vasta offerta di attività sportive, motorie e sociali per persone con disabilità (adattate o integrate e inclusive) che fanno del Centro universitario sportivo pisano un 'luogo amico' grazie ad impianti accessibili e personale dedicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus in Toscana: solo 5 i nuovi casi, 2 i decessi

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

Torna su
PisaToday è in caricamento