martedì, 02 settembre 15℃

Pisa calcio: presentata la nuova squadra nerazzurra in Comune

Presentazione del Pisa tra facce nuove e volti noti. Nel pomeriggio i giocatori partiranno per il ritiro di Pomarance, dove rimarranno fino al 29 luglio

Lorenzo Vannozzi 14 luglio 2012

Nella sala Regia del Comune di Pisa si è tenuta la presentazione del Pisa 2012-2013, una squadra ancora incompleta ma che punta quanto prima a riaccendere l'entusiasmo dei tifosi. Tanti quelli accorsi nei caldissimi corridoi di palazzo Gambacorti che hanno quasi "obbligato" il presidente Carlo Battini a promettere un'altra presentazione della squadra prima dell'inizio del campionato.

Giocatori abbronzati e rilassati ma vogliosi di tornare sul campo: il loro appetito comunque sarà saziato sin dal pomeriggio in quanto la squadra comincerà la preparazione nel ritiro di Pomarance, dove rimarrà almeno fino a domenica 29. Presente anche il direttore Fabrizio Lucchesi che si è detto soddisfatto per gli acquisti fatti fino ad ora, ma ha altresí confermato che la squadra non è certamente al completo.

Alcune trattative sono in piedi specialmente per il reparto di centrocampo, ma prima ci sarà da capire quale tipo di LegaPro affronterà il Pisa, quali saranno gli avversari, come rispondono i nuovi acquisti, come vorrà giocare mister Pane, dopodichè si procederà agli acquisti.

"Se rimaniamo uniti, possiamo arrivare in alto e toglierci molte soddisfazioni perché il lavoro che abbiamo impostato è positivo e ha bisogno solo di essere completato. L'obiettivo è fare meglio dell'anno scorso - ha affermato il presidente del Pisa, Carlo Battini - Abbiamo confermato alcuni degli elementi migliori della scorsa stagione e inserito in organico giovani di grandissima prospettiva: ora completeremo l'opera con innesti mirati".

Annuncio promozionale

Alla presentazione della squadra ha partecipato anche il sindaco Marco Filippeschi, che ha ringraziato il presidente per quanto fatto finora: "Non è facile fare calcio in tempi di crisi e Battini ci sta riuscendo in modo dignitoso, conseguendo obiettivi sempre in crescendo".

Carlo Battini
Centro Storico
calcio

Commenti