Scherma, Campionati Italiani Cadetti e Giovani: Delitalia e Bertini coppia da top 8 nel fioretto U17

Ottimo risultato per le atlete della Pisascherma, promesse 15enni in grado di battere atlete più grandi

Bel traguardo a Lecce ai Campionati Italiani Cadetti e Giovani di fioretto under 17 per due pisane della Pisascherma: è stata top 8 sabato scorso per Lucilla Delitala e Irene Bertini, che hanno ottenuto una bella finale nella gara clou della stagione agonistica, il campionato italiano dove solo le migliori 42 d’Italia possono partecipare. Ed erano al primo anno dei tre previsti dalla categoria, visti i loro 15 anni.

Irene e Lucilla non si sono presentate sole, ma con altre due compagne di sala, Marta Iacomoni e Penelope Biagi. Quattro atlete in gara nella stessa categoria era già una bella soddisfazione per la società sportiva. Determinate e compatte hanno affrontato la fase a girone brillantemente visto che tutte loro nella classifica provvisoria occupavano posizioni alte, tanto da saltare la prima eliminatoria ed approdare già nel tabellone dei sedicesimi. La giornata era così partita nel migliore dei modi. Il secondo assalto di diretta però divide il gruppo perché sia Biagi che Iacomoni lasciano il passo alle avversarie, concludendo il loro campionato italiano ripetitivamente al 18° e 21° posto.

Delitala e Bertini invece sono approdate al tabellone dove avviene la svolta per entrambe. Opposte a due forti cadette più grandi riescono ad imporsi contro ogni pronostico con il punteggio di 15/14 la prima e con un secco 12/9 la seconda, aprendosi la strada della finale ad otto. Arriva poi lo stop nell'assalto dei quarti, dove Delitala non riesce a superare quella che sarà poi la vincitrice della gara e la Bertini perde di una sola stoccata con il punteggio di 7/8 un assalto penalizzato da ben 4 cartellini rossi che nella scherma significano 4 stoccate subite.

Non benissimo invece il resto della compagine, 9 atleti in tutto. Nella spada cadetti niente si può recriminare ad Alessandro Biscontini, che per la prima volta affrontava un campionato italiano di categoria, dove comunque è riuscito ad esprimere la sua scherma e dove un pizzico di esperienza in più gli avrebbe permesso di superare un assalto nei trentaduesimi ampiamente alla sua portata. Stessa sorte per la giovane fiorettista Chiara Calabrò, che non riesce a superare l’assalto dei trentaduesimi, sottotono fin dall’inizio della gara non è riuscita ad esprimere la sua migliore scherma.

Stop nei sedicesimi per il giovane Marco Rossi nel fioretto maschile, che dopo un girone non proprio esemplare riesce a rimettersi in corsa nell’assalto dei trentaduesimi per perdere quello successivo con il punteggio di 15/12 per i 16esimi con il mestrino Stella (poi vincitore della gara). Letizia Campani nella spada giovani si ferma nelle prime sedici posizioni. Superato il girone e direttamente il primo assalto eliminatorio, supera poi il secondo per cedere in quello degli ottavi, dove forse non riesce a mantenere la concentrazione giusta per poter vincere un assalto che sicuramente era nelle sue corde.

Potrebbe interessarti

  • Incubo sveglia? 6 trucchi per diventare persone mattiniere

  • Lavastoviglie pulita e profumata: ecco i nostri consigli

  • Realmente i farmaci generici sono uguali a quelli di marca?

  • Salute: a Pisa il primo centro clinico proctologico e del pavimento pelvico

I più letti della settimana

  • Luminara 2019: programma, informazioni e misure per la sicurezza

  • Torna il cinema sotto le stelle al Giardino Scotto: il programma di giugno

  • Incendio sul Monte Pisano: ancora fiamme

  • Rissa con accoltellamento in viale Gramsci: due feriti

  • Museo delle Navi Romane: il 16 giugno l'inaugurazione della 'Pompei del mare'

  • Professoressa colpita da ictus: i poliziotti la salvano entrando dalla finestra

Torna su
PisaToday è in caricamento