Cep sottotono ma vincente, stacca il Tirrenia e insidia la vetta: 1 – 0

Più quattro sulle terze, meno quattro dalla vetta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Quando Capitan Pellegrini, al 16° della prima frazione, si è presentato sul dischetto per trasformare il rigore concesso per atterramento di Yankuba, sembrava la classica partita in discesa messa subito bene. Quando però, pochi minuti dopo, Rindi falliva il secondo penalty (atterramento di Galli), è salito il nervosismo ed una partita che poteva essere facile si è maledettamente complicata. Intendiamoci, gli ospiti del Latignano zero tiri in porta e la Popolare, viceversa, occasioni per incrementare le ha costruite prima e dopo il vantaggio. Ma il risultato è rimasto inchiodato sul minimo scarto, malgrado la superiorità numerica (espulso l’ospite fiori ad inizio ripresa) e gli episodi nel finale quando il CEP ha fallito il terzo rigore con Pellegrini (ancora atterramento del “prendi rigori” Galli) e colpito una traversa ancora con Galli. Una vittoria che comunque, dato i contestuali pareggio della capolista Guasticce e la seconda sconfitta consecutiva del Tirrenia, stacca le terze a quattro punti e avvicina la vetta a meno quattro. Interessante…

Torna su
PisaToday è in caricamento