Cep straripante, manita al Tirrenia: 5 – 1

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Un CEP stupendo, a tratti irresistibile, rimanda battuti in Piazza Belvedere i bianco verdi litoranei del Tirrenia. Apre le danze dopo 2 minuti Capitan Pellegrini su rigore procurato dal solito Galli. Passano però pochi minuti e gli ospiti pervengono al tanto momentaneo quanto effimero pareggio col bravo Novelli (uno dei migliori degli ospiti). La Popolare non si scompone e torna in vantaggio al minuto 26 con Yankuba, gesto atletico in tuffo di testa al termine di uno schema su calcio piazzato. Al minuto 44 altro rigore, altro Galli a procurarselo. Stavolta sul dischetto si presenta Rindi che imita il capitano e non fallisce. Si va al riposo sul 3 – 1. Nella ripresa al minuto 18 Yankuba mette a tabellino la doppietta personale e, al 25’, fissa sul 5 – 1 finale Senesi (terzo gol per lui in stagione). Ci sarebbe spazio anche per un tennistico 6 – 1 sul finire, ma Landucci è sfortunato e colpisce il palo (altro legno era stato colpito da Pellegrini). L’euforia è durata per i 3 minuti successivi al fischio finale, la testa è già alla prima di ritorno quando al “Betti” arriverà un Latignano affamato di punti salvezza. Coraggio e avanti. (nella foto l’esultanza del CEP a fine gara)

Torna su
PisaToday è in caricamento