San Rossore, festa all'ippodromo: a cavallo per superare la disabilità

Si è svolta domenica scorsa la fase finale del Circuito toscano preparatorio di base R.E. (riabilitazione equestre). Medaglie d’oro, d’argento e bronzo sono state assegnate ai primi tre classificati di ogni specialità. In giuria Sara Morganti

E’ stata una straordinaria occasione di sport la fase finale del Circuito toscano preparatorio di base R.E. (riabilitazione equestre).
 
Decine di atleti disabili che hanno trovato nel loro migliore amico, il cavallo, l’occasione di un inserimento nelle attività sportive competitive. Tanto pubblico domenica all’ippodromo di San Rossore, tanto entusiasmo e autentico tifo alle premiazioni che hanno fatto seguito alle varie gare di attacchi, dressage, paraendurance. Medaglie d’oro, d’argento e bronzo sono state assegnate ai primi tre classificati di ogni specialità.

Questi i vincitori. Attacchi: Gregorio Viti; dressage: Michele Ferretti (categoria Passo), Gregorio Viti (categoria Passo-trotto); paraendurance sui 3 chilometri: Fabiano Callai. Nel pomeriggio si è svolta anche la finale del ‘Trofeo toscano attacchi’ che ha visto i seguenti vincitori: Daniele Francisci (categoria Brevetti), Pietro Tommasi (categoria 1° grado), Giuseppe Migliorini (categoria 2° grado). Ma al di là dei vincitori e degli altri atleti che hanno ottenuti gli altri migliori piazzamenti, a tutti i partecipanti è stato tributato uno scrosciante applauso. 
 
A premiare era presente Sara Morganti, reduce dal 3° posto agli europei svoltisi in Danimarca e in procinto di affrontare i campionati italiani; con la Morganti, oltre al presidente regionale della Fise, Massimo Petaccia, anche il direttore generale dell’Alfea, Emiliano Piccioni. La società ippica pisana ha messo in palio una bellissima coppa che è stata assegnata al Centro Ippico Fiorentino, società con il maggior punteggio complessivo, che ha preceduto il Centro ippico di Pomarance e quello di Montemurlo. A tutti i vincitori è stato fatto dono dall’Alfea di una copia del libro ‘Curioso’ (che racconta la storia di un cavallo) scritto da Francesca Petrucci. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione sportiva dilettantistica ‘Liberamente Natural’ con il patrocinio della Fise (Federazione italiana sport equestre) e della società ippica Alfea.
 
Con manifestazioni come quella di domenica scorsa l’ippodromo di San Rossore si è posto ancora una volta come sede ideale per manifestazioni sportive non soltanto legate all’ippica che pure rappresenta il suo core business. Prossino appuntamento, la Mezza Maratona del 13 ottobre.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro: 16 assunzioni alla SEPI

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Maltempo in Toscana: in arrivo piogge e temporali

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

Torna su
PisaToday è in caricamento