Cuneo - Pisa, le probabili formazioni | Mister Gautieri sicuro: "A Cuneo per proseguire il cammino con l'entusiasmo del gruppo"

La vittoria contro la Viterbese ha portato serenità e fiducia all'interno dello spogliatoio. La squadra è pronta per andare a disputare una partita importante sul campo del Cuneo

Il primo successo in campionato ha spazzato via, insieme all'aria frizzante di inizio autunno, molte perplessità e numerosi dubbi che avevano circondato il Pisa, lo spogliatoio e lo staff tecnico nelle scorse settimane. Il 2-1 rifilato alla Viterbese ha permesso a Mannini e compagni di allenarsi in tranquillità e serenità, e preparare con la massima concentrazione la trasferta in terra piemontese. La quinta giornata mette i nerazzurri di fronte al Cuneo, formazione neopromossa dalla Serie D con 7 punti in classifica, due in più del Pisa.

Insistere sui punti fermi, migliorando le pecche

Mister Gautieri è stato molto preciso nel corso della conferenza stampa pre gara. "Dobbiamo essere bravi a non fermarci, e sfruttare la positività derivante dalla prima vittoria per proseguire nel nostro percorso di crescita tecnica, tattica e fisica - ha commentato il tecnico nerazzurro - per circa un'ora di gioco contro i laziali siamo stati bravi a giocare in poco spazio, attaccando le seconde palle e mettendo in difficoltà una delle migliori squadre del girone in questa prima parte di stagione".

La squadra da martedì, giorno di ripresa degli allenamenti dopo il lunedì di riposo concesso dallo staff tecnico, si è focalizzata soprattutto sul miglioramento degli aspetti tattici e tecnici che ancora non riescono alla perfezione. Un concetto, questo, che sta molto a cuore a Carmine Gautieri, che sin dal ritiro ha impostato il lavoro dell'organico a sua disposizione sull'attenzione ai minimi particolari. Il tecnico campano non ha però nascosto la grande spinta arrivata allo spogliatoio dopo il successo ottenuto tra le mura amiche domenica scorsa. "La cosa più importante che mi è piaciuta domenica è stato l'entusiasmo partecipato da parte di tutti. Sia chi è entrato a gara in corso, sia chi è rimasto fuori".

Lo schieramento da opporre ai biancorossi piemontesi non dovrebbe discostarsi molto da quello che ha iniziato la partita con la Viterbese. "Saranno tutti convocati, compreso Reinholds. L'idea tattica di base è quella di proseguire sulla falsa riga della partita con la Viterbese. Ovviamente potrebbero cambiare alcuni interpreti dal primo minuto - ha spiegato Gautieri - senza dimenticare che avremo tre partite in 10 giorni, e quindi ci sarà spazio e modo per tutti di giocare". Il tecnico nerazzurro ha voluto spendere alcune parole anche sull'esclusione di Maikol Negro dalla sfida con i laziali di cinque giorni fa, e su alcune decisioni tattiche. "Negro, che domenica scorsa è rimasto fuori, tornerà utile alla causa nerazzurra. Ma è un discorso che vale per chiunque all'interno della nostra rosa, formata da elementi molto importanti. Maikol può giocare in tutte le posizioni del nostro attacco, perché qualitativamente negli ultimi 30 metri può farci fare la differenza in ogni partita".

Sull'utilizzo e la posizione di Mannini e di Birindelli: "Riguardo alla posizione di Mannini, la discriminante la farà la tipologia di partita che ci troveremo a giocare. Ogni scelta è fatta in base al tipo di sfida che pensiamo e che prepariamo. Samuele Birindelli ha bisogno di sapersi gestire meglio sia durante la partita che in allenamento. I suoi crampi non sono un problema irrisolvibile, sono semplicemente un ostacolo temporaneo, che rientra all'interno della continuità mentale che deve trovare. Io - ha concluso il mister del Pisa - gli ho dato il consiglio di avere una gestione diversa nell'arco della gara, perché quando giocavo avevo un problema molto simile".

Passando al campo, appare scontato l'utilizzo dello stesso pacchetto arretrato che ha concesso due soli tiri nello specchio della porta alla ex capolista domenica scorsa. Discorso simile in mezzo al campo, dove Alessandro De Vitis dovrebbe spuntarla su Izzillo per il posto da titolare accanto a Gucher e Di Quinzio, che appaiono inamovibili visto lo stato di forma. Molti più dubbi in attacco, dove le quotazioni di Negro sono salite nel corso della settimana, al pari di quelle di Giannone. Potrebbero scontarne le conseguenze Mannini e Masucci. Ma, mentre per il capitano potrebbe essere automatico lo scivolamento nel ruolo di terzino destro, per l'attaccante avellinese potrebbe profilarsi un'iniziale esclusione dall'undici titolare. 

Voglia di 'conquistare casa'

Il Cuneo si presenta alla sfida con i nerazzurri forte di 7 punti in classifica e dell'entusiasmo derivante dal blitz compiuto sul campo della Giana Erminio cinque giorni fa. La vittoria a Gorgonzola ha permesso agli uomini di mister Massimo Gardano di centrare la seconda vittoria stagionale. I biancorossi però ancora non hanno vinto tra le mura amiche del 'Fratelli Paschiero', e contro il Pisa vogliono dare vita alla 'partita perfetta', al cospetto di una delle corazzate del Girone A di Serie C, per ottenere i primi tre punti casalinghi della stagione.

La partita disputata in Lombardia non ha lasciato strascichi né in termini di infortuni e neanche di squalifiche. Tutti i giocatori della rosa piemontese saranno a disposizione di Gardano, che verosimilmente per una gara così delicata lascerà da parte gli esperimenti, affidandosi alle certezze. Il Cuneo sin dallo scorso campionato vittorioso di Serie D si dispone con un 4-3-3 che fa dell'equilibrio e del contropiede le sue armi principali. Davanti all'esperto portiere Stancampiano, agisce il pacchetto difensivo composto da Quitadamo, Conrotto, Boni e Testoni. Rosso è il motore ed il cervello della squadra, in mezzo al campo, coadiuvato da un ex nerazzurro: Alessandro Provenzano. In attacco il compito di far male alle difese avversarie è affidato al livornese doc Dell'Agnello, ed al giovane Anastasia (match winner a Gorgonzola).

L'arbitro ed alcune curiosità statistiche della gara

Si tratterà di una domenica di debutti assoluti quella che ci apprestiamo a vivere al 'Fratelli Paschiero'. Mai infatti Pisa e Cuneo si sono incontrate in una partita ufficiale, né in Piemonte né in Toscana. Stesso discorso per il direttore di gara, Alessandro Meleleo di Casarano. Il fischietto pugliese non ha mai incrociato i biancorossi ed i nerazzurri nella sua breve carriera nella CAN di Serie C.

Dei 7 punti ottenuti finora in campionato, in casa il Cuneo ne ha raggranellato soltanto uno, frutto del pareggio con il Prato (1-1). I biancorossi hanno perso all'esordio in campionato con la Carrarese (0-1). Discorso simile per il Pisa, che in trasferta nelle due gare finora disputate ha raccolto soltanto il punto di Monza, dopo la sconfitta alla prima giornata sul campo dell'Olbia. I nerazzurri sono tornati alla vittoria in campionato dopo un digiuno lungo otto mesi: era dalla gara contro la Ternana del 20 gennaio scorso (1-0, rete di Gatto) che l'Arena Garibaldi non salutava un successo dei suoi beniamini. Attesa che risaliva addirittura alla fine del mese di novembre dello scorso per assistere ad un gol siglato sotto la Curva Nord: Eusepi al 77' regalò la vittoria al Pisa contro il Trapani.

Infine, la squadra sarà seguita da un folto numero di sostenitori nerazzurri. La trasferta è stata aperta anche ai non possessorei della tessera del tifoso, e la risposta è stata ottima: spolverati i 500 tagliandi messi a disposizione dalla società piemontese, per un settore ospiti che presenterà quindi il tutto esaurito.

Le probabili formazioni

Cuneo (4-3-3): Stancampiano; Quitadamo, Conrotto, Boni, Testoni; Cristini, Rosso, Provenzano; Aperi, Dell’Agnello, Anastasia. All. Gardano

Pisa (4-3-3): Petkovic; Filippini, Lisuzzo, Ingrosso, Mannini; Di Quinzio, Gucher, De Vitis; Negro, Eusepi, Masucci. All. Gautieri

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Al via il primo Consiglio Comunale, ma è già scontro: seduta sospesa

  • Meteo

    Previsioni meteo a Pisa: torna a splendere il sole

  • Cronaca

    Caso Buscemi, in centinaia chiedono le dimissioni: "L'assessore resta al suo posto"

  • Cronaca

    Morte di Chiara, i genitori: "Allergie sottovalutate, se ne parli di più"

I più letti della settimana

  • Scomparsa Roberta Ragusa, la sensitiva: "E' nella Buca delle Fate"

  • Reazione allergica fatale dopo cena: muore ragazza di 24 anni

  • Morta per reazione allergica: le risposte dall'autopsia, c'è un indagato

  • Schiaffo a militare da venditore abusivo che voleva entrare in Piazza Duomo: "Episodi vergognosi"

  • Trekking sui Monti Pisani: i sei percorsi da fare assolutamente

  • Superstrada, tamponamento tra due mezzi pesanti: muore uno dei conducenti

Torna su
PisaToday è in caricamento