Disordini Pisa-Brescia: la Curva Nord ringrazia i tifosi per il sostegno

I gruppi organizzati ribadiscono le responsabilità della Questura nella gestione della sicurezza e ringraziano i tifosi per la solidarietà ricevuta

I gruppi della Curva Nord Maurizio Alberti ringraziano la tifoseria nerazzurra e le altre che, con striscioni presso i propri stadi, hanno dimostrato appoggio agli ultras dopo i fatti di Empoli dello scorso 17 settembre.

"Nonostante gran parte dei mass-media abbia messo in atto un linciaggio mediatico - scrivono in un comunicato - seguendo ciecamente tutte le invenzioni fornite da parte della Questura locale, divulgate inverosimilmente dopo appena 5 minuti dagli avvenimenti accaduti, per fortuna la tifoseria, e non solo, ha realmente capito come siano andati veramente i fatti. Questo anche perché molti tifosi sono stati direttamente testimoni dell'accaduto, visto che sono transitati per lo stesso tragitto, che, come più volte detto, era destinato a tutti i tifosi neroazzurri per raggiungere lo stadio e dal quale la Questura locale ha pensato 'bene' di accompagnare e far passare, nell'ora di punta, i tre pullman dei tifosi bresciani".

"Teniamo a ringraziare - concludono dalla Curva Nord - sia i club fautori della raccolta fondi destinata ai ragazzi fermati a Empoli sia le numerose tifoserie italiane ed estere che ci sono state vicine esibendo striscioni ed altri attestati di solidarietà. Legati ai valori del passato lottiamo ancora adesso: Pisa non si piega".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piena dell'Arno e maltempo: la diretta della giornata

  • Passano la piena e la paura: Arno in calo LA DIRETTA

  • Arno a Pisa, il sindaco: "Piena contenuta dalle spallette"

  • Piena dell'Arno a Pisa: negozi chiusi dalle 18.30, lunedì scuole chiuse

  • Piena dell'Arno: attivata la procedura di sicurezza, lungarni chiusi

  • Piena dell'Arno, fase di picco attesa per la tarda serata: "Ci siamo mossi in anticipo, siamo pronti"

Torna su
PisaToday è in caricamento