Empoli - Pisa 2-1 | Nerazzurri, così fa male: l'Empoli vince al 96'

I nerazzurri imbrigliano la squadra di Marino fino al 70'. Masucci porta avanti i suoi con una magia, poi i padroni di casa risorgono dalle ceneri con il pareggio di Frattesi. Delusione enorme al 96' quando Tutino supera Gori

Il Pisa gioca da grande, sfida faccia a faccia l'Empoli ma ancora una volta si ritrova a recriminare per un errore di alleggerimento al 96'. L'Empoli all'ultimo respiro conquista tre punti, per quanto visto in campo, immeritati.

Il Pisa dà vita ad un primo tempo perfetto sul campo della corazzata empolese e chiude in vantaggio grazie alla gemma di Masucci poco prima della mezz'ora. I nerazzurri partono bene, giocando a viso aperto e rispondendo colpo su colpo ai fendenti dell'Empoli, che spinge principalmente sulla corsia mancina, dove Tutino e Henderson si intendono molto bene. La prima occasione della serata arriva proprio da un'intuizione della mezzala scozzese che smarca Frattesi alle spalle di Lisi: la sua conclusione però è debole e centrale. Lo imita Fiamozzi prima del quarto d'ora, con il Pisa che si raccoglie in venticinque metri per sfruttare le ripartenze alle spalle degli statici difensori centrali avversari. E la rete di Masucci arriva proprio su questa giocata: la difesa di casa sale male sul lancio di Benedetti che fa involare Masucci. Entrato in area, il numero 26 supera Maietta con un pallonetto e poi gonfia la rete di controbalzo mancino. Nella ripresa sono i nerazzurri che giocano meglio: con personalità e qualità gli uomini di D'Angelo manovrano nella metà campo empolese, però falliscono nell'ultimo passaggio. Marino dalla panchina pesca La Mantia per aumentare peso e qualità al centro dell'attacco. Gli azzurri però non arrivano a calciare verso la porta di Gori e il pareggio arriva soltanto grazie ad un'invenzione di Frattesi, rapidssimo a girarsi in area e fulminare Gori con il mancino. Siamo al 70' e gli ultimi venticinque minuti sono un continuo ping pong tra le due metà campo. All'ultimo minuto di recupero però passa l'Empoli: errore in alleggerimento della difesa, Tutino dal limite punisce un bel Pisa.

La partita

Settori ospiti esaurito, 800 pisani compatti e colorati che spingono la squadra dalla curva, in campo una formazione determinata a dare seguito alla striscia positiva inaugurata lo scorso 29 dicembre e desiderosa di ‘vendicare’ sportivamente la rocambolesca sconfitta patita cinque mesi fa. Il 24 settembre fu proprio l’Empoli a interrompere la clamorosa serie di ventisette risultati utili consecutivi degli uomini di Luca D’Angelo: stasera Gucher e compagni proveranno a restituire lo sgarbo agli azzurri, stroncando la loro striscia di due vittorie consecutive. Il tecnico pescarese getta in campo De Vitis dopo la panchina della scorsa settimana, e soprattutto si rivede dal 1' Michele Marconi: accanto a lui la spalla è Masucci. L'altra novità della serata è Belli, che aveva giocato l'ultima partita da titolare a Pescara lo scorso novembre: l'acciaccato Birindelli si siede in panchina. Nell'Empoli invece Marino opta per il tridente offensivo pesante composto da Mancuso, Bajrami e Tutino. In cabina di regia per gli azzurri c'è Ricci, nato a Pontedera ma cresciuto nel settore giovanile empolese.

La gara parte con ritmi alti: le due formazioni si affrontano a viso aperto ed è l'Empoli che prova per primo i riflessi di Gori con l'imbucata di Henderson al 6'. Lisi si perde l'inserimento alle spalle di Frattesi, che però ciabatta la conclusione che termina tra le braccia del portiere nerazzurro. Il Pisa risponde con delle buone trame che partono dalla regia centrale di De Vitis per distendersi sulle corsie laterali, ma è ancora l'Empoli al 12' che testa la prontezza di Gori con la discesa di Fiamozzi sulla fascia destra: il terzino si incunea in area e tenta il tiro da posizione defilata, con Gori che blocca a terra. Ancora il numero uno sugli scudi al 15', e stavolta la parata è molto più complessa. Henderson con una magia lancia in porta Mancuso, che in velocità supera Caracciolo e da distanza ravvicinata calcia rasoterra: il portiere nerazzurro devia in corner.

Per tutta la prima parte del primo tempo i padroni di casa giocano con più scioltezza del Pisa. L'Empoli è abile ad allargare le maglie nerazzurre e trovare la superiorità sugli esterni, dove Tutino riesce a pungere ogni volta che entra in possesso della palla insieme a Henderson. Però il Pisa c'è, tiene botta, si raccoglie in difesa per proteggere la propria area e riparte in contropiede, come al 28' quando Benedetti lancia dalla propria trequarti: la difesa empolese sale alla ricerca del fuorigioco ma si perde nel radar Masucci. Il numero 26 parte da posizione buona, supera con un elegante pallonetto Maietta e di controbalzo sinistro fulmina Brignoli. Pisa in vantaggio. La partita se possibile adesso sale ulteriormente di tono, con l'Empoli che accentua la spinta per pescare il pari prima dell'intervallo e i nerazzurri che hanno ancora più metri di campo da attaccare in ripartenza. Gli azzurri però vivono eccessivamente sugli strappi di Tutino sulla sinistra e finiscono per sbattere sul muro del Pisa.

I nerazzurri escono meglio dai blocchi nella ripresa. La pressione sul primo portatore di palla empolese consente ai nerazzurri di entrare in possesso della sfera in una posizione pericolosa. Come quando Brignoli sbaglia il rinvio e Gucher innesca Marconi: apertura a destra dove Marin costringe la difesa a chiudere in corner. L'Empoli riesce a rendersi pericoloso soltanto sfruttando un rimpallo in area pisana al 54'. Tutino punta Belli, la palla schizza sul destro di Benedetti e Caracciolo allontana. Mister Marino capisce che servono altre caratteristiche per impensierire la difesa nerazzurra, e richiama Mancuso per gettare nella mischia La Mantia: muscoli e chili in più al centro dell'attacco azzurro. Sul centrodestra il filtro alla manovra dei padroni di casa funziona peggio e lì insiste l'Empoli: Marin, in affanno, abbatte Henderson e viene ammonito. Salterà la sfida con il Venezia. D'Angelo corre ai ripari e lo sostituisce con Pinato. E proprio il numero 21 al 68' si inserisce in area sull'affondo di Lisi: taglio da destra verso il centro e botta di prima intenzione che termina alta.

La pressione dell'Empoli però viene premiata poco dopo grazie alla bello slalom di Bajrami, che al limite dell'area salta due nerazzurri e appoggia per Frattesi al centro. Torsione con il mancino e Gori superato: al 70' è 1-1. Nella seconda parte del secondo tempo le azioni da entrambe le parti si fanno più confusionarie: le squadre attaccano con meno struttura, affidandosi alle folate degli uomini di maggior brillantezza. Il Pisa ci prova con Pinato e Fabbro, l'Empoli chiama in causa Ciciretti. Poco prima del 90' accade l'incredibile: La Mantia entra duro su Benedetti che rimane a terra, con i padroni di casa che reclamano per un fallo. L'azione continua, Caracciolo e Lisi recuperano la palla su Ciciretti e lanciano lungo. Fabbro crede nell'errore di Romagnoli, che svirgola e gli spalanca la porta. Il numero 35 entra in area ma tentenna troppo al momento del tiro: l'occasione sfuma. Ribaltamento di fronte, Henderson sprinta e viene abbattuto al limite da Siega: batte la punizione Ciciretti, alta. Questo derby come all'andata non finisce mai e nell'ultimo assalto dei 6' di recupero concessi l'Empoli mette la freccia. La difesa nerazzurra non riesce a rilanciare il traversone di Ciciretti e serve al limite Tutino. L'attaccante calcia sotto all'incrocio dei pali e regala la vittoria agli azzurri.

Le pagelle

Il tabellino

Empoli – Pisa 2-1

Empoli (4-3-3): Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli, Balkovec; Frattesi (85' Bandinelli), Ricci, Henderson; Tutino, Mancuso (57' La Mantia), Bajrami (74' Ciciretti). All. Marino

Pisa (4-3-1-2): Gori; Lisi, Benedetti, Caracciolo, Belli (80' Pisano); De Vitis, Marin (67' Pinato), Gucher; Siega; Marconi, Masucci (73' Fabbro). All. D'Angelo

Reti: 28' Masucci (P). 70' Frattesi (E), 96' Tutino (E)

Ammoniti: Gucher (P), Masucci (P), Fiamozzi (E), Marin (P), Siega (P)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Note: arbitro Manuel Volpi; angoli 6-2 (5-0); recupero 0' e 6'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: i negozi che effettuano consegne a domicilio a Pisa e provincia

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento