Pisa - Carrarese 1-0: le pagelle | Gucher disegna calcio, per Izzillo 'prima volta' da impazzire

Il mediano austriaco è il faro della squadra; Izzillo si regala una serata da eroe. Adesso il Pisa vola

Si respira entusiasmo, fiducia e ottimismo in casa nerazzurra. Il Pisa da gennaio ha letteralmente cambiato passo e, a suon di ottime prestazioni e grandi risultati, ha anche recuperato tutto il terreno perduto nel 2018, colmando tutto il gap accumulato sulle dirette concorrenti per i primissimi posti della classifica. Dopo la bellissima vittoria con la Carrarese gli uomini di D'Angelo possono fare la voce grossa: nella corsa al sogno è iscritta anche la formazione nerazzurra.

Prestazione incredibile

Gori 6: attento e sveglio nelle uniche due occasioni create dalla Carrarese. Neutralizza la zampata di Varone e la bordata di Bentivegna con naturalezza e semplicità.

Lisi 6.5: finalmente si rivede il purosangue della fascia. Come bloccare un cliente fastidioso come Bentivegna? Attaccandolo costantemente, senza soste.

Meroni 7: da esterno o da centrale, ormai l'ex Paganese è una sicurezza assoluta. Annulla sia Tavano che Maccarone con personalità. (Dal 71' Brignani 6.5: elmetto in testa e via in campo per difendere il prezioso vantaggio).

Benedetti 7: ormai è il regista difensivo e il padrone assoluto dell'area di rigore nerazzurra. Di testa sono tutte sue, e anche con i piedi riesce a far partire l'azione con qualità.

Birindelli 7: i primi 45' sono impressionanti per ritmo, cattiveria agonistica e lucidità. Cala comprensibilmente nel secondo tempo, ma sta attraversando un periodo di forma incredibile. (Dal 77' Marin sv). 

Di Quinzio 6: sicuramente il più in ombra della serata è il numero 10. Avrebbe sul sinistro, per due volte, la palla del gol. Ma la prima volta fa la scelta sbagliata provando a scartare un avversario, e la seconda spara alto da pochi metri. (Dal 65' Izzillo 7.5: si merita la soddisfazione del gol per la serietà e la professionalità con le quali ha sempre accettato qualsiasi decisione dell'allenatore. Auguriamoci che mentalmente si sia sbloccato e non si fermi più).

Gucher 7.5 (il migliore): sembra il fratello maggiore quando si ritrova a giocare con gli amici del fratello minore al suo compleanno. Giganteggia dal primo all'ultimo minuto.

Verna 7: con la Carrarese si rivede l'incursore letale che aveva fatto le fortune del Pisa 'gattusiano'. Soltanto un miracolo del portiere avversario gli nega il ritorno al gol in nerazzurro.

Minesso 7: è una spina nel fianco costante per l'intera Carrarese. Il centrocampo azzurro non gli prende mai le misure, la difesa fatica ad accorciare sulle sue percussioni centrali e sui tagli laterali. Dall'ultimo di questi nasce il gol con un cross pennellato.

Marconi 6.5: per mole di gioco sviluppata, qualità nella pulizia dei palloni più complicati, visione di gioco e fisicità, il bomber è imprescindibile per il gioco di D'Angelo. (Dal 77' Moscardelli 6.5: lo stop con il quale addomestica il rinvio di 50 metri di Gori e dà il via all'azione del gol è meraviglioso).

Masucci 6.5: vale il discorso fatto per Marconi. Indispensabile. (Dal 65' Pesenti 6: fa a sportellate e pulisce diversi palloni per far rifiatare la squadra nel momento di maggior fatica).

All. D'Angelo 7.5: quando una squadra riesce a risolvere diverse partite nei pressi del 90' con un giocatore subentrato, non si può più parlare di fortuna. Questo Pisa la buona sorte è riuscito a portarla dalla propria parte con impegno, sacrifici, schiaffi in piena faccia e umiltà. Proprio dalle quattro sberle ricevute allo 'Stadio dei marmi' quattro mesi è iniziato il nuovo campionato del Pisa. Adesso Moscardelli e compagni giocano con piena consapevolezza delle proprie qualità e della propria forza. Si vede dalla convinzione nella manovra e dalla capacità di entrare con continuità nell'area di rigore avversaria. Questo Pisa è maturo per sognare traguardi importanti, che parevano impossibile da raggiungere soltanto alla fine del 2018.

Annichiliti

Borra 8, Scaglia 5.5 (dall'87' Latte Lath), Carissoni 5 (dal 56' Rosaia 5.5), L. Ricci 6, Karkalis 5.5, Varone 6, Cardoselli 5, Biasci 5, Tavano 5 (dal 56' Piscopo 5.5), Maccarone 6, Bentivegna 5.5.

All. Baldini 5.5: la sua Carrarese viene letteralmente annichilita dalla prestazione del Pisa. E' una partita no per tutta la squadra, incapace di creare grattacapi alla retroguardia nerazzurra. Tardiva e inutile la reazione di nervi e orgoglio messa in campo dopo il gol di Izzillo. La presenza in contemporanea di Tavano e Maccarone in campo pare possibile soltanto se i due sono sorretti da una forma fisica perfetta: la serata dell'Arena ha evidenziato che quando questo fattore viene meno, tutta la manovra azzurra ne risente.

Potrebbe interessarti

  • Le curiosità dei nostri amici pelosi: 5 cose che non tutti sanno sui gatti

  • Ragnetti rossi: cosa sono e come proteggere la casa dalla loro presenza

  • Come far risaltare l'abbronzatura a fine estate: 4 semplici consigli

  • Stop al fumo: trucchi e consigli per riuscire a dire addio alle sigarette

I più letti della settimana

  • Tirrenia, malore mentre è in mare: muore 81enne

  • Si sente male in agriturismo: morto

  • Cascina: il corpo di un 64enne ritrovato dietro la chiesa dell'Arnaccio

  • Condizioni igieniche precarie e cibo senza tracciabilità: chiuso ristorante a Calambrone

  • Santa Maria a Monte, con la bici contro un'auto: morto

  • Si sente male sul patino a Marina di Vecchiano: muore 49enne

Torna su
PisaToday è in caricamento