Pisa S.C.: servono 4 punti per blindare il terzo posto

Ai nerazzurri manca poco per avere la matematica certezza di partecipare ai playoff da terzi in classifica. Sabato 27 aprile sul campo della Pro Patria la prima opportunità di consolidare la posizione

A 180' dal termine della stagione regolare, il Pisa è in piena bagarre per il terzo posto. La classifica del Girone A di Serie C dice che i nerazzurri guidano il drappello delle formazioni ancora in lizza per questo obiettivo: con 63 punti, Moscardelli e compagni sono davanti alla Pro Vercelli (61), al Siena e alla Carrarese (59) e all'Arezzo (58). Questo quadro generale indica che, calcolatrice e scontri diretti alla mano, al Pisa occorrono 4 punti per tagliare il traguardo davanti alle inseguitrici.

Pareggiando una delle due gare rimanenti e vincendo l'altra (sabato 27 aprile gli uomini di D'Angelo saranno di scena a Busto Arsizio contro la Pro Patria, e chiuderanno la stagione regolare in casa, sabato 4 maggio, con il Novara), il Pisa potrebbe finire appaiato alla Pro Vercelli, ma conserverebbe il vantaggio derivante dal doppio confronto con i piemontesi e si avvierebbe così ai playoff da terzo in classifica. I nerazzurri hanno sconfitto sia nel girone di andata che nel ritorno le bianche casacche con il punteggio di 2-1, e quindi hanno maturato un vantaggio fondamentale in caso di arrivo a pari punti.

Serve almeno una vittoria

Vincendo almeno una delle ultime due partite, i nerazzurri si metterebbero al sicuro quanto meno dalla beffa di vedersi superare sul filo di lana da più di una formazione. Portandosi almeno a quota 66, infatti, il Pisa sarebbe irraggiungibile sia dal Siena che dalla Carrarese e finirebbe, nella peggiore delle ipotesi, al quarto posto. Questo piazzamento consentirebbe di entrare in gioco nei playoff direttamente dal 2° Turno del girone, con il vantaggio di poter giocare in casa e passare il turno anche con un pareggio. Nel caso di terzo posto, invece, il Pisa partirebbe dal 1° Turno Nazionale, disputando l'andata in trasferta e il ritorno all'Arena Garibaldi.

Come detto poco fa, per il Pisa è di fondamentale importanza vincere almeno una delle due partite contro Pro Patria e Novara per chiudere i discorsi quanto meno per il quarto posto. La Pro Vercelli sulla carta ha già 64 punti, poiché nel prossimo week end beneficerà dei tre punti a tavolino derivanti dalla sfida con il Pro Piacenza.

Classifica avulsa

Il meccanismo della classifica avulsa si innescherebbe nel caso di arrivo a pari punti di tre o più squadre. In questa eventualità i punti totali raccolti durante la stagione non varrebbero più, perché si andrebbe a stilare una graduatoria che tiene in considerazione esclusivamente i risultati maturati fra le squadre in questione. La possibilità di un arrivo in volata al terzo posto è soltanto una: cioè che Pisa, Pro Vercelli, Siena e Carrarese chiudano a quota 65. In questo caso i nerazzurri si porterebbero in dote nella classfica avulsa 10 punti, frutto delle due vittorie con i piemontesi, del pareggio casalingo con i bianconeri e del successo all'Arena contro i marmiferi.

La Pro Vercelli chiuderebbe ancora appaiata al Pisa a quota 10, mentre la Carrarese risulterebbe ultima con soli 3 punti. A guidare il drappello però ci sarebbe il Siena, che in virtù degli 11 punti raccolti negli scontri diretti si piazzarebbe così al terzo posto finale. Quarto il Pisa, quinta la Pro e sesta la Carrarese.

Ipotizzando un arrivo del Pisa a quota 64, invece, la possibilità che potrebbe materializzarsi è quella di un arrivo a pari punti con l'Arezzo. Se gli amaranto dovessero fare bottino pieno nelle ultime due partite, scavalcherebbero i nerazzurri in virtù dei risultati dei due scontri diretti: pareggio all'Arena e vittoria in casa.

Una terza possibilità che potrebbe concretizzarsi è l'arrivo in volata a quota 63 punti. In questo caso si potrebbe procedere alla compilazione della classifica avulsa fra Siena, Pisa e Carrarese, e la spunterebbero i bianconeri con 10 punti. La Robur quindi chiuderebbe davanti al Pisa (4 punti nella classifica avulsa), con la Carrarese (3 punti) a chiudere il drappello.

Probabile stop per Buschiazzo

Sabato prossimo allo 'Speroni' di Busto Arsizio molto probabilmente mancherà Fabrizio Buschiazzo. Il centrale uruguagio è stato multato dalla società per aver scatenato una discussione molto accesa in campo negli attimi immediatamente successivi alla conquista del calcio di rigore che avrebbe potuto significare vittoria contro il Pontedera. Il numero 4 ha subito il fallo e ha provato a scavalcare le gerarchie per calciare il penalty. Alla fine dagli 11 metri è andato il legittimo incaricato e, indipendentemente dall'esito della conclusione (Pesenti ha calciato fuori), la dirigenza non ha gradito la tentata 'insubordinazione' del difensore. Per questo motivo oltre alla sanzione potrebbe arrivare anche il turno di stop forzato.

Chi non sarà sicuramente della partita sono i lungo degenti De Vitis, Verna e Liotti. Mentre per gli ultimi due il ritorno in campo è fissato per i playoff, il numero 30 potrebbe sedersi nuovamente in panchina nella sfida finale di campionato, sabato 4 maggio in casa contro il Novara.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nuovo piano del personale del Comune di Pisa: 81 assunzioni in tre anni

  • Politica

    "Dall'assessore razzismo istituzionale": è scontro in Consiglio Comunale

  • Cronaca

    Classifiche: Pisa è il Comune finanziariamente più efficiente d'Italia

  • Cronaca

    Superstrada: ecco il piano da 26 milioni per migliorare la sicurezza

I più letti della settimana

  • I pesciolini d'argento (che non vivono nell'acqua): cosa sono e come proteggere la casa

  • Ateneo in lutto: è morto il professor Pietro Armienti

  • 'Pisa Air Show': tutto quello che c'è da sapere per vedere lo spettacolo

  • Pisa Air Show: il programma dello spettacolo sul litorale pisano

  • Trovato morto a Londra in un cassonetto giovane 23enne di Montopoli

  • Canapisa, tutto pronto: quartiere stazione blindato

Torna su
PisaToday è in caricamento