Pisa - Pro Vercelli 2-1: le pagelle | Vittoria pisana doc: primo gol con i nerazzurri per Birindelli

Il terzino manda in delirio l'Arena Garibaldi e consente al Pisa di centrare l'ottavo risultato utile consecutivo in campionato. Altra prestazione di grande spessore caratteriale dei nerazzurri

Terza rimonta nelle ultime cinque partite disputate, secondo ribaltone ai danni della Pro Vercelli nel giro di nove giorni. Il campionato del Pisa ha definitivamente svoltato: dopo la vittoria di carattere e di voglia centrata contro i piemontesi si può dire senza timore di smentita. La squadra in mano a Luca D'Angelo ha cambiato volto.

Il graffio di un pisano

Gori 5.5: stavolta il 'Superman' nerazzurro si addormenta sull'unico tiro in porta degli avversari e favorisce il vantaggio vercellese che gela l'Arena. Non risente del colpo e comanda su tutti i palloni che si avvicinano all'area piccola.

Lisi 5.5: l'inesauribile motorino ha le batterie un po' scariche. Comprensibile, vista la mole di chilometri che anche con la Pro Vercelli percorre sulla fascia. Meno intenso del solito in fase di spinta, però ha il merito di scodellare in area la palla della vittoria.

De Vitis 6.5: la sua abilità nell'interpretare il ruolo del difensore centrale ormai non fa più notizia. Là dietro comanda con personalità e intelligenza. (Dal 68' Masucci 6.5: entra in campo e travolge tutto e tutti con la sua furia agonistica. Dà la scossa mentale alla squadra per andare ad artigliare la vittoria).

Benedetti 6.5: partita dopo partita l'affiatamento con il collega di reparto migliora e aumenta di pari passo anche la sua sicurezza nelle giocate e nelle letture delle azioni avversarie.

Meroni 6: paradossalmente, pur essendo adattato nel ruolo, fa meno confusione di Lisi nel primo tempo. Propone anche un paio di cross interessanti. Esce nell'intervallo per esigenze tattiche. (Dal 46' Birindelli 7.5, il migliore: il colpo di testa, l'Arena che trattiene il fiato, l'esplosione, la gioia, la corsa a perdifiato sotto la Curva Nord. Ci può essere un primo gol fra i professionisti più bello per un pisano?).

Di Quinzio 6: decisamente più costante nell'arco dei 95' rispetto alla gara con la Virtus Entella. Il tandem con Lisi non brilla come qualche settimana fa, ma i colpi a effetto e la grande tecnica individuale del numero 10 sono sempre preziosi.

Gucher 6.5: disegna geometrie in mezzo al campo nel primo tempo. Nella ripresa allarga il suo raggio d'azione aumentando la pressione sulla difesa vercellese.

Verna 6: ancora la condizione fisica non è al top, e il numero 7 nerazzurro riesce a spingere soltanto fino all'intervallo. (Dal 61' Buschiazzo 6: entra in campo per consentire un cambiamento tattico a mister D'Angelo. Tiene a bada Morra e le pochissime sortite offensive ospiti con concentrazione).

Minesso 6: vale il discorso fatto per Di Quinzio. Con una menzione di merito in più per aver propiziato l'autogol del pareggio con un bel cross tagliato.

Moscardelli 6.5: nel primo tempo è uno dei pochi che cerca di rompere gli schemi puntando sistematicamente il diretto marcatore. Ripresa più di fisico e di sofferenza.

Pesenti 6: prende botte e sportellate per due, ma non fa una piega. Garantisce dinamismo alla squadra fino all'uscita dal campo. (Dall'83' Marin sv).

All. D'Angelo 7: gran parte del merito del cambio di atteggiamento e del nuovo spessore caratteriale della squadra è sicuramente da assegnare al tecnico nerazzurro. Con un gruppo numericamente più ampio e più ricco di alternative tecnico-tattiche, il Pisa sta dimostrando con vittorie e risultati importanti di potersi sedere a pieno titolo al tavolo delle grandi del Girone A. I playoff sono ancora lontani: nella parte finale della stagione i nerazzurri dovranno insistere sulla strada intrapresa con gli otto risultati utili consecutivi e incrementare certezze, fiducia, convinzione e ottimismo.

Periodo nero

Nobile 5.5, Mammarella 5.5, Milesi 5, Crescenzi 6, Berra 5.5, Emmanuello 6 (dall'83' Schiavon sv), Bellemo 5.5, Sangiorgi 6, L. Gatto 5 (dal 72' M. Gatto 5.5), Azzi 5 (dal 56' Auriletto 5), Morra 6.5.

All. Grieco 5.5: le attenuanti dei due gol incassati con altrettante deviazioni decisive devono essere concesse alla compagine piemontese. Però i freddi numeri dicono che la formazione delle risaie sta attraversando in pieno una crisi che ha praticamente posto fine alle velleità di primo posto, risucchiandola nella lotta per un posto migliore nei playoff. Le tre sconfitte consecutive in campionato (due delle quali ad opera del Pisa) sottolineano l'incapacità della Pro a trovare con facilità la via della porta avversaria. E anche quello che sembrava il punto di forza più grande della squadra piemontese, la difesa, adesso sta mostrando preoccupanti scricchiolii.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bancarelle in piazza Duomo, no del ministro: "Dovrà decidere l'amministrazione"

  • Cronaca

    Vento, forti raffiche nel pisano: la diretta della giornata

  • Cronaca

    Stazione, locale ritrovo di pregiudicati: chiuso

  • Cronaca

    Calcinaia: ubriaco al volante fermato mentre va a zig zag

I più letti della settimana

  • Via delle Torri, incidente tra due auto: una finisce ribaltata

  • Meteo, primavera già finita: tornano freddo e vento

  • Bottiglia in testa mentre passeggia in centro: ferita una ragazza

  • Vento forte a Pisa e in Toscana: allerta meteo arancione

  • "Sono incinta": l'annuncio di Susanna Ceccardi per la festa del suo compleanno

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 23 e 24 marzo

Torna su
PisaToday è in caricamento