Pisa S.C.: la campagna abbonamenti per la Serie B partirà il 3 luglio

Da mercoledì 3 luglio a sabato 27 luglio spazio alla prelazione degli abbonati della scorsa stagione. Da lunedì 29 luglio vendita libera: previste numerose riduzioni e offerte per le maglie

Il Pisa Sporting Club presenta la campagna abbonamenti per la stagione cadetta 2019-2020. Nei locali della Sesta Porta, in via Battisti, l'illustrazione delle tariffe e delle opzioni a disposizione dei supporters nerazzurri è affidata al responsabile della comunicazione Riccardo Silvestri. "Come ogni anno garantiamo la precedenza a chi ha sottoscritto l'abbonamento nella passata stagione", spiega Silvestri. La campagna abbonamenti partirà quindi con la fase di prelazione, dedicata agli abbonati della stagione 2018-2019: da mercoledì 3 luglio a sabato 27 luglio i sostenitori nerazzurri potranno confermare il loro posto. I punti vendita ai quali sarà possibile sottoscrivere la tessera stagionale sono tre: il Pisa Store di via Bianchi, il Pisa Store di via Battisti e il Solo Pisa di via Piave.

Da lunedì 29 luglio partirà la seconda fase della campagna abbonamenti: la vendita libera verrà effettuata sempre nei medesimi tre punti vendita. "La conferma o la sottoscrizione di un abbonamento si potrà effettuare associando il titolo digitale alla Fidelity Card del Pisa oppure sulla classica tessera dedicata esclusivamente all'abbonamento. La Tessera del Tifoso invece scomparirà definitivamente", sottolinea Riccardo Silvestri. E' importante evidenziare che la Fidelity Card sarà l'unico titolo valido in caso di trasferte giudicate a rischio, e costituirà anche il canale preferenziale per accedere a offerte e sconti che verranno promossi nel corso dell'annata. "Ricordo infine che i posti a disposizione sono quelli precedenti alla deroga firmata per i playoff - conclude Silvestri - Nel caso in cui tutti gli abbonati dovessero esercitare il diritto di prelazione, perciò, la Curva Nord risulterebbe esaurita. Ulteriori biglietti potranno essere messi in vendita soltanto qualora società e amministrazione comunale trovassero una soluzione per aumentare la capienza".

I prezzi

  • Tribuna superiore

Intero 610 euro (+ diritto di prevendita)
Ridotto 465 euro (+ d.p.)

  • Tribuna inferiore

Intero 420 euro (+ d.p.)
Ridotto 303 euro (+ d.p.)

  • Gradinata

Intero 295 euro (+ d.p.)
Ridotto 225 euro (+ d.p.)

  • Curva

Intero 170 euro (+ d.p.)
Ridotto 133 euro (+ d.p.)

  • Ragazzi nati dal 01-01-2005 al 31-12-2013

Prezzo unico 50,00 euro (+ d.p.) per ogni settore

  • Pacchetto famiglia

Nel caso di nuclei familiari dove entrambi i genitori hanno sottoscritto un abbonamento nello stesso settore, per tutti i figli di età compresa entro i 18 anni saranno applicate infatti le seguenti tariffe speciali:
- Figlio Under 14 abbonamento gratuito;
- Figlio 14-18 anni abbonamento scontato del 50%.

La riduzione è riservata esclusivamente alle donne, agli ultrasessantenni e ai ragazzi nati dal 01-01-2003 al 31-12-2004. L’abbonamento ridotto sarà ottenibile anche dagli invalidi dietro presentazione della tessera attestante il diritto in oggetto (nel caso di invalidità sopra una certa soglia, sarà consentito l'accesso gratuito). La riduzione per le donne e gli ultrasessantenni riguarderà esclusivamente gli abbonamenti e dunque non verrà applicata ai biglietti delle singole gare di campionato.

Promozioni legate all'abbonamento

Per festeggiare la promozione in Serie B la società ha commissionato ad Adidas una speciale t-shirt celebrativa sulla quale sarà ricamata una scritta riportante la data e il luogo della vittoria nei playoff. La maglia, prodotta in numero limitato, sarà offerta in prelazione al prezzo speciale di 20 euro ai primi 3.000 tifosi che rinnoveranno l'abbonamento e che decideranno di acquistarla. Poiché le t-shirt saranno disponibili a partire dalla fine del mese di luglio, agli abbonati che decideranno di approfittare di questa promozione sarà consegnato un coupon che darà diritto al ritiro della stessa. La promozione sarà valida soltanto in caso di acquisto contestuale alla sottoscrizione dell’abbonamento.

Anche in questa stagione, inoltre, la società darà l’opportunità ad ogni abbonato di acquistare la nuova prima maglia ufficiale, disponibile al prezzo speciale di 35 euro. Anche in questo caso gli abbonati che prenoteranno la maglia avranno un coupon che darà diritto al ritiro non appena le nuove maglie saranno consegnate. Ovviamente la promozione sarà valida soltanto in caso di acquisto contestuale alla sottoscrizione dell’abbonamento.

Maglie, calendari e stadio

Non c'è soltanto la campagna abbonamenti da commentare. La nuova stagione ha già qualche altro ingrediente in più, in attesa che arrivino i protagonisti principali e più attesi: il campo, mister D'Angelo e i suoi ragazzi. Giuseppe Corrado ha svelato che le divise di gioco dello Sporting Club in cadetteria proporranno ulteriori novità rispetto a quelle indossate nell'annata terminata a Trieste. "Con la promozione in B - ha spiegato il presidente - abbiamo il vantaggio di avere un rapporto diretto con la casa madre di Adidas. Perciò abbiamo potuto riportare direttamente in Germania le nostre richieste". Ovviamente la prima maglia sarà nerazzurra, con la particolarità degli inserti dorati: "Anche i numeri e il nome saranno in questa tonalità cromatica".

Visto che ha portato ben 13 successi esterni, il completo giallo anche in Serie B sarà la seconda divisa. Rispetto a quella utilizzata anche a Trieste, cambieranno gli inserti nerazzurri. Discontinuità totale con il passato per quanto riguarda la terza maglia, che non sarà più rossa. "In campionato e in Coppa Italia abbiamo perso due volte, entrambe con quella maglia. I giocatori e il mister non l'hanno voluta per scaramanzia", ha sottolineato sorridento il numero uno di via Battisti. Ecco che quindi la terza maglia sarà verde: non si tratta di una novità assoluta, poiché già Anconetani la propose nella stagione 1988-1989.

Si sono registrati anche dei decisi passi in avanti sul tema della convenzione fra la società e il Comune per l'utilizzo dell'Arena Garibaldi. "Entro la fine di luglio metteremo le firme e porremo la parola fine a questa vicenda", ha garantito Corrado. L'incontro decisivo dovrebbe avvenire dopo il 20 del prossimo mese. "E' un altro passo importante che conferma la volontà dell'amministrazione di agevolare il percorso verso il nuovo stadio - ha evidenziato Corrado - a Trieste ne abbiamo avuto conferma: con un impianto moderno, con gli spalti attaccati al campo, sono sicuro che il Pisa avrebbe almeno 10 punti in più in casa. Il pubblico pisano sa essere incredibile". Nel frattempo il Comune ha provveduto ad ultimare l'installazione dei seggiolini, come richiesto dal nuovo regolamento federale, in gradinata.

L'ultima nota di un taccuino nel quale, ovviamente, la figura del protagonista la fa il calciomercato, è la cerimonia di composizione dei calendari del prossimo campionato di Serie B. "Abbiamo inoltrato alla Lega B la disponibilità ad ospitare questo evento - ha confessato Giuseppe Corrado - la cerimonia si dovrebbe tenere attorno al 10-11 agosto, e Pisa è sicuramente una delle location più apprezzate dai dirigenti della Lega. Siamo una piazza storica del torneo, la terza dopo Palermo (ma dubito che farà parte del campionato) e Pescara per numero di partecipazioni. Avvertiamo attorno a noi un'attenzione positiva: tutti sono veramente felici di riavere il Pisa in cadetteria". La comunicazione alla Lega B porta anche la firma dell'amministrazione comunale, che ha messo a disposizione la Sala delle Baleari: nei prossimi giorni ci sarà la decisione dei vertici della cadetteria.

gradinata seggiolini arena garibaldi 27 giugno 2019

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Viale delle Cascine: muore alla guida mentre è fermo al semaforo

  • Fisica, matematica, chimica: la Normale di Pisa è la prima università al mondo nella ricerca

  • Dà in escandescenze e devasta il ristorante di fronte a clienti e proprietari

  • Bagno di folla per Mika in centro a Livorno: suona con lui uno studente Unipi

  • Pontedera, scontro auto-moto: perde la vita 38enne

  • Condizioni igieniche "precarie": chiusa mensa, serviva 9 scuole in provincia di Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento