Pisa - Ascoli 0-1 | Colpaccio dei bianconeri, addio al primo posto

La sfida dell'Arena finisce nel peggiore dei modi per i nerazzurri: sconfitta e -9 dalla capolista Ascoli, che esce così dallo scontro diretto più forte di prima. La promozione diretta in B sembra sfumata. Prestazione generosa del Pisa, ma niente gol

La generosità non basta a vincere i campionati. L'Ascoli ha sofferto, è stato messo alle strette per lunghi tratti della partita da un Pisa arrembante, ma le grandi squadre, vincenti, sono quelle che portano a casa i tre punti. Serve anche un po' di fortuna, ma il cinismo dei bianconeri è da manuale: difesa attenta e massimo guadagno dalle occasioni create, una traversa ed un gol, siglato peraltro dal più tipico dei gol dell'ex (come all'andata). La rete di Perez ha probabilmente chiuso il discorso primo posto per i nerazzurri, adesso a -9 dall'Ascoli, anche se con una partita da recuperare contro la Reggiana.

Le speranze dei nerazzurri per la promozione diretta sono adesso ridotte al lumicino. I giocatori hanno lottato fino alla fine, il gruppo c'è, il carattere anche. Da una sconfitta come questa non si può uscire più forti, ma si può avere ancora più fame. La miglior reazione del Pisa potrebbe essere quella di preparare fin da ora i playoff, cercando quella quadratura nel gioco che fino ad oggi è mancata. L'obiettivo serie B resta immutato.

Braglia torna alle sue origini scegliendo il 3-4-3, con Paci di nuovo al centro della difesa e Napoli esterno sinistro d'attacco, favorito su Finocchio per la sua propensione al ripiegamento difensivo. Arrighini si sposta sulla sinistra, anche lui con compiti di copertura. In mezzo Iori e Morrone. L'Ascoli risponde con Grassi e Tripoli in appoggio a Perez, con un centrocampo folto e ordinato per ostruire le linee di passaggio ai nerazzurri.

PRIMO TEMPO. Buona partenza del Pisa che nei primi minuti chiude l'Ascoli nella propria metà campo, impedendo agli ospiti di articolare una risposta con un pressing molto alto. La difesa marchigiana però sembra molto difficile da penetrare quando è schierata, e gli stessi nerazzurri restano preoccupati dal non voler subire ripartenze. Il match è statico fino a metà tempo, con Addae baluardo dei bianconeri in mezzo al campo fra contrasti e palle alte.

Arma lotta e smista palloni, Arrighini e Napoli faticano a trovare spazi. Continua il predominio territoriale del Pisa, che al 29' trova la prima occasione: Arrighini riesce finalmente e controllare un buon pallone sulla trequarti, serve Morrone in area che spalle alla porta tocca per Arma che batte d'interno sinistro al volo: Lanni vola alla sua destra e devia in angolo, grande parata. L'Ascoli non riesce a rispondere efficacemente, cercando ancora solo la ripartenza con verticalizzazioni o tiri da fuori, comunque imprecisi.

Al 35' Pellegrini tenta dai 25' un tiro al volo su ribattuta della difesa: il rasente passa fra le gambe dei giocatori in area e sembra diretto all'angolo destro della porta, un altro grande intervento di Lanni evita il gol. La partita continua il suo corso con il possesso palla del Pisa, che però non trova sbocchi, merito dell'atteggiamento molto cauto degli ospiti. I bianconeri al 39' sfiorano il clamoroso vantaggio. Da un cambio di gioco a metà campo Perez trova il controllo a seguire e si porta il pallone in area, da dove lascia partire un gran destro con il pallone che rimbalza: Pelagotti sfiora quel tanto che basta per mandare il pallone sulla traversa. Dopo lo spavento ci riprova Arma, che va via in 1 contro 1 a Cinaglia, ma poi calcia male.

SECONDO TEMPO. Pronti via e il Pisa perde Rozzio per infortunio, passando al 4-3-3 con l'entrata di Misuraca che va in mezzo con Iori e Morrone, Costa e Pellegrini scalano terzini. Il tema del primo tempo sembra ripetersi, con il pallino del gioco in mano ai nerazzurri e l'Ascoli sornione in attesa della verticalizzazione vincente. Al 22' la svolta della partita: Nardini riceve sulla trequarti avanzata, due tocchi e dal centro serve il taglio di Perez, che passa alle spalle di Pellegrini. Davanti a Pelagotti lo fulmina con un esterno destro sul primo palo, 0 a 1.

Il Pisa sente lo schiaffo, per alcuni minuti sembra perso, poi sale forte la pressione. Al 24' girata di Arma dal limite, devia un difensore fuori, poi Paci ci prova di testa da angolo, ancora a lato. Al 30' episodio di svolta: da un lancio di centrocampo Arrighini supera la difesa e può stoppare da solo al limite dell'area, lo urta da dietro Dell'Orco: non ci sono dubbi, espulsione diretta per chiara occasione da gol. L'Ascoli resta in dieci. Dalla punizione di Napoli, deviata, ne esce una mischia in area dove Pelagatti stende Iori; sembra rigore ma l'arbitro non fischia e la difesa marchigiana libera.

Al 36' entra Floriano e si passa al 4-2-4. Ora è assedio, i bianconeri non provano più nemmeno a ripartire. Al 40' spunto in velocità proprio di Floriano che crossa dalla sinistra, Arma di testa spedisce a lato ma prima che il pallone esca irrompe Arrighini, palo esterno e fuori. Al 41' Iori mette dentro dalla trequarti sinistra un pallone morbido che Napoli incredibilmente controlla male da dentro l'area piccola, sbroglia poi la difesa. Al 44' destro potente di Finocchio dal limite, smorza un difensore e Lanni blocca facile. Al 45' Finocchio mette dentro dalla destra, Pelagatti svirgola e il pallone finisce a centro area con Arma che si avventa per la battuta a colpo sicuro; Lanni esce in un istante e riesce ad intercettare il tiro, bloccando in due tempi.

I 5 minuti di recupero passano fra un lancio lungo ed una spazzata della difesa ascolana, con le due squadre esauste.

TABELLINO

Formazione Pisa (3-4-3): Pelagotti, Lisuzzo, Paci, Rozzio (Misuraca 3' st), Costa, Pellegrini, Iori, Morrone (Floriano 36' st), Napoli (Finocchio 42' st), Arma, Arrighini. A disp: Moschin, Mandorlini, Caponi, Misuraca Finocchio, Dicuonzo, Floriano. All: Braglia.

Formazione Ascoili (4-3-2-1): Lanni, Avogadri, Dell'Orco, Pirrone, Cinaglia, Pelagatti, Nardini (Barison 45' st), Addae, Perez (Altinier 29' st), Grassi (Rossi 33' st), Tripoli. A disp.: Ragni, Barison, Rossi, Carpani, Berrettoni, Gualdi, Altinier. All.: Petrone.

Marcatori: Perez (22' st)

Angoli: 7 - 1

Ammoniti: Cinaglia (3' pt), Morrone (41' pt), Lisuzzo (19' st), Paci (33' Paci), Rossi (34' st), Addae (45'+2 st), Misuraca (45'+5 st)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Espulsi: Dell'Orco (chiara occasione da gol)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento