Rush finale a Marina di Pisa per il campionato invernale di vela d'altura

Sabato 1 e domenica 2 dicembre le ultime regate

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Finalmente una domenica di vento e sole a incorniciare la penultima giornata di regate dell’Invernale del Comitato Circoli Velici Alto Tirreno e la flotta di trenta imbarcazioni ha risposto nel migliore dei modi disputando due prove con un grecale che è arrivato fino a venti nodi di intensità nella seconda regata. Dopo il briefing al Porto di Pisa le imbarcazioni sono uscite in mare dove, a circa due miglia al largo di Marina di Pisa, è stata data la partenza (ore 10,24) per la prima regata valida per l’assegnazione del Trofeo Lega Navale Italiana sezione di Livorno. Partita per prima la classe Minialtura e, a seguire, la flotta Orc; entrambe le flotte hanno regatato su un percorso “a bastone” di circa un miglio e mezzo di lato da percorrere quattro volte con arrivo in poppa. Molto combattute, come sempre, le prove dei Minialtura con i Platu 25 sempre testa testa a disputarsi la prima posizione con planate ad alta velocità specialmente nella seconda regata (partenza ore 12,26 e valida come recupero della Coppa Savino Del Bene-Cnl) quando il vento è aumentato di intensità. Prova maschia che ha impegnato gli equipaggi di queste piccole imbarcazioni specialmente il gruppo dei Laser Sb20 della Scuola Vela Toscana che hanno visto Dwein (Ycm) di Paolo Trevisan mettere in difficoltà i Platu 25 conquistando un secondo posto nella prima regata vinta da 6Bizzosa (Ycm) di Stefano Bettarini con al terzo posto Bastian Contrario (Cnv) di Gianluca Poli, e vincendo la seconda davanti a Hurrà (Ycm) di Matteo Ridi e Bastian Contrario. Nella classe Orc predominio assoluto, in tutte e due le prove, dell’inossidabile Mefistofele (Ycl) di Giovanni Lombardi che col passare degli anni diventa sempre più performante davanti ad un’altra imbarcazione che non tradisce mai le aspettative in tutte le condizioni, Scamperix (Ycrmp) di Ferruccio Scalari. La terza piazza overall nella prima prova è andata a Orizzonte (Cnv) di Bertazzoni e nella seconda a Mizar (Ycrmp) di Franco Di Paco a suo agio con venti forti. Al termine tutti in Porto per l’atteso ristoro con pastasciutta e dolci per i regatanti. Prossime prove che chiuderanno il Campionato sabato 1 e domenica 2 dicembre col trofeo Yacht Club Livorno, costiera di 13 miglia e il recupero della seconda prova della Coppa d’Oro Savino del Bene (Cnl). Classifiche complete su Fb del Comitato Circoli Velici Alto Tirreno. (Foto Bacci)

Torna su
PisaToday è in caricamento