Sport e disabilità: al Cus Pisa il progetto 'Spin-Sport per l’inclusione'

Uno sportello di accoglienza al front-office del Cus Pisa si occuperà di informare ed orientare sulle nuove possibilità offerte

Al Cus Pisa partono le attività di 'Spin-Sport per l’inclusione', il progetto nazionale dei Centri universitari sportivi per l’orientamento e l’avviamento allo sport per bambini, ragazzi e studenti con disabilità. Grazie ad una rete di enti, associazioni e scuole (Asl, Società della Salute, Coni, Comitato paralimpico, cooperativa Paim, Aipd Pisa, Unione italiana ciechi e ipovedenti Pisa, Handy Superabile, Circolo scherma Navacchio, Special Olympics Asd, Ufficio scolastico regionale della Toscana, Inail Pisa e Università di Pisa) al Centro universitario sportivo pisano saranno implementate le attività rivolte a persone con disabilità. Sfruttando l’esperienza raggiunta con numerosi servizi ed attività rivolti soprattutto ai bambini, con il nuovo progetto il Centro universitario sportivo pisano estende la possibilità di iscrizioni ed amplia la fascia di età per accogliere nelle sue strutture anche ragazzi e studenti universitari.

Due, in particolare, i progetti in fase di partenza: i più giovani, seguendo l’esempio delle scuole, saranno affiancati nei vari corsi sportivi da un 'istruttore di sostegno' (senza gravare economicamente sulle famiglie), mentre istruttori sportivi specializzati accoglieranno i ragazzi più grandi accompagnandoli nella scoperta e nella pratica delle varie discipline sportive.
Con l’adesione al progetto 'Spin-Sport per l’inclusione', il Cus Pisa amplia la già vasta offerta di attività sportive, motorie e sociali per persone con disabilità (adattate o integrate e inclusive) che fanno del Centro universitario sportivo pisano un 'luogo amico' grazie ad impianti accessibili e personale dedicato. Al Cus sono già presenti una squadra di calcio di ragazzi down che milita nel campionato di serie D, giovani e studenti che praticano tennis in carrozzina, bambini con varie difficoltà motorie e cognitive impegnati in vari corsi sportivi inclusivi e un numero ancora maggiore nei campi solari estivi e attività per malati di Alzheimer. Con il nuovo progetto ci sarà la possibilità di ampliare il numero di iscrizioni a queste attività.

Per incrementare il numero di operatori specializzati, il Cus Pisa ha attivato un percorso di formazione interna, con la collaborazione della cooperativa Paim.
Uno sportello di accoglienza al front-office del Cus Pisa si occuperà di informare ed orientare sulle nuove possibilità offerte (è possibile ricevere informazioni anche scrivendo a segreteria@cuspisa.it o polidisciplinari@cuspisa.it).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il carrello pieno alle casse automatiche pagano un solo articolo: arrestati

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 12 e 13 ottobre

  • Supermercati: nuovo punto vendita Conad a Santa Croce sull'Arno

  • Investita dal treno alla stazione di Firenze Rifredi: morta 21enne di Pontedera

  • Lutto a Pisa: è morto l'ex sindaco Oriano Ripoli

  • La pizza di Luca D'Auria riconosciuta dal Gambero Rosso

Torna su
PisaToday è in caricamento