Toscana Endurance LifeStyle: il principe dà forfait ma visita con il padre la tenuta

Un acciacco muscolare ha costretto il principe ereditario a rinunciare alla gara. Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, primo ministro e vice presidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, si è complimentato con i vertici del Parco e con il governatore Rossi

La bandiera degli Emirati Arabi Uniti sventola, fiera, sul pennone più alto di Toscana Endurance Lifestyle e della San Rossore Endurance Cup. A certificarlo sono i risultati delle tre gare che sono state corse ieri, prestazioni salutate con soddisfazione da Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum, primo ministro e vice presidente degli Emirati Arabi Uniti e governatore di Dubai, e Sheikh Hamdan bin Mohammed Al Maktoum, principe ereditario di Dubai, che hanno seguito le prove dei propri cavalli e cavalieri lungo il bellissimo percorso della Tenuta di San Rossore e all’endurance village per le visite veterinarie. Il principe ereditario, che doveva essere in gara, alla fine ha dato forfait per un acciacco fisico.

La vittoria della CEI2* 120 km è andata all'emiratino Ghanim Said Salim Al Owaisi con Aspenview Amir alla media di 25,416 km/h; alle loro spalle si sono classificati il connazionale Abdulla Ghanim Al Marri su Saher D'Escamps a 1" e l’amazzone irlandese Amy Louis McAuley con Nabi du Cassou a 13'57".

Podio pieno, nella CEIYJ2* 120 km, per gli Emirati Arabi Uniti: vittoria a Salim Said Al Owais su Salam de Jalima a 22,097 km/h, secondo posto ad Ali Gahnim Obaid Al Ali su Tequila de Mescam a 2" e terzo Hamdan Ahmad Mohd Al Marri su Aigoual Esma a 13".toscana endurance lifestyle 1-2

Emozioni e grande spettacolo anche nella CEI3* 160 km, la prova più lunga del programma, che ha visto il trionfo di Sheikh Rashid Dalmook Al Maktoum su Tinka la Majorie a 19,903 km/h, seguito da Ahmad Obaid Rashed Al Kaabi su Tessy de Candesir a 1” e Mansour Saeed Mohd Al faresi su Frisia Shaheen a 2”.

Oggi la giornata finale.

LO SCEICCO INCONTRA IL PRESIDENTE DELLA REGIONE. Il governatore toscano Enrico Rossi ha incontrato ieri a San Rossore il primo ministro Sheikh Mohammed bin Rashid Al Maktoum. "Lo sceicco - ha detto Rossi - si è complimentato per il terreno di San Rossore,
terreno che ha giudicato ottimo per i cavalli".
Il presidente ha anche incontrato gli organizzatori di 'Toscana Endurance Lifestyle 2015', manifestando grande interesse per l'eventuale realizzazione di una seconda edizione, da tenersi magari già nel 2016. È stata questa anche l'occasione per spiegare e approfondire le grandi potenzialità rappresentate dall'aeroporto di Pisa.

Al termine Enrico Rossi ha visitato la villa del Gombo e a questo proposito si è detto convinto che occorra 'una forte valorizzazione'. "Delle idee -
ha aggiunto - le ho già, ma prima di renderle pubbliche è necessaria un'ulteriore verifica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'INCONTRO CON L'ENTE PARCO. Il Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e il principe ereditario hanno incontrato poi i vertici del Parco, il presidente Manfredi e il direttore Gennai, con i quali hanno visitato la Tenuta di San Rossore. Nell’incontro col principe ereditario Hamdan bin Mohammed al Maktoum, si è inoltre discusso dell’importanza di adattare l’uso sportivo della natura alle misure di conservazione previste per il Parco. Ne è nata una manifestazione completamente sostenibile, che ha affascinato il principe il quale ha promesso che tornerà a San Rossore per cavalcare nelle piste forestali così paesaggisticamente straordinarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 2 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento