Toscana Endurance Lifestyle: ancora spettacolo e grande pubblico a San Rossore

Si è conclusa la prima edizione della manifestazione che ha già dimostrato di avere grandi potenzialità per creare sviluppo grazie a relazioni internazionali di alto livello. Domenica 4° vittoria degli Emirati, ai cavalieri italiani le gare di regolarità

Il fine settimana da applausi dei cavalieri degli Emirati Arabi Uniti si è concluso con un altro successo, ma a vincere in realtà è stato un evento come Toscana Endurance Lifestyle 2015. Sin dalla sua prima edizione la manifestazione ha dimostrato di avere grandi potenzialità per creare sviluppo grazie a relazioni internazionali di alto livello. Toscana ed Emirati Arabi Uniti, partendo dalla comune passione per il cavallo, hanno infatti condiviso anche un’agenda economica ricca di opportunità in chiave futura.

Oltre al cavallo e all’endurance, cuore pulsante dell’evento si sono rivelati il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, la Tenuta di San Rossore e l’ippodromo di San Rossore, teatro di una due giorni sportiva ricca di emozioni e di risultati importanti. Un pubblico delle grandi occasioni ha frequentato con assiduità l’ippodromo, teatro di sette maratone a cavallo spettacolari dal primo all’ultimo chilometro. Il tutto in uno scenario invidiabile, che dal tardo pomeriggio di ieri è stato 'riconsegnato' dagli organizzatori alla piena disponibilità dei cittadini e degli amanti della vita a contatto con la natura.

I risultati sportivi importanti sono stati appannaggio di cavalli e cavalieri, che in rappresentanza di 18 nazioni si sono confrontati per la vittoria finale ma anche per vivere un’esperienza. Per quello che riguarda i quattro percorsi di gara, è stato unanime l'apprezzamento di atleti, tecnici e addetti ai lavori: San Rossore è un luogo eccezionale anche per l'endurance e i circuiti pianeggianti su fondi naturali sabbiosi ma scorrevoli, hanno permesso di realizzare delle medie chilometriche elevatissime, da record. Inoltre, ai cancelli veterinari le eliminazioni dei cavalli, soprattutto per zoppia, sono state percentualmente inferiori rispetto alla regola, altro fattore di non poco conto.

I RISULTATI IN GARA. Quanto ai risultati la seconda giornata di gare è andata in archivio con la quarta vittoria dei cavalieri degli Emirati Arabi Uniti. Dopo quelle di sabato di Sheikh Rashid Dalmook Al Maktoum nella CEI3* 160 km, Ghanim Said Salim Al Owaisi nella CEI2* 120 km e Salim Said Al Owais nella CEIYJ2* 120 km, ieri Sheikh Hamed Dalmook Al Maktoum, su Unzo, ha vinto la CEI1* 84 km alla media di 21,752 km/h, seguito da Saif Ahmed Al Mozroui su Descarado a 19" e Saeed Mohd Khalifa Al Mehairi su Shagran a 20".

Nella CEN B 84 km il successo è andato a Marta Zoppis su Sl Marwan, che alla media di 15,939 ha avuto la meglio su Luca Forlani su Fikri giunto a 18" e Carolina Maria Sole Lama su Quorius a 6'23". Per quanto riguarda invece la CEN A 56 km, primo posto per Giacomo Riboldi su Aldair con 12,51842 punti; alle sue spalle Chiara Rivi su Cabulia con 12,37179 e Eddy Accordini su Geniuss con 11,62927. Nella categoria Debuttanti, primo posto per Giorgio Cingolani su Nadir by Gaja con 53, 8 punti, davanti ad Alberto Consoli su O'Bajan Banka con 52,8 e Jacopo Santoni su Loriont Larzac con 51,8.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia sulla fidanzata pronta a gettarsi dalla finestra: cadono entrambi nel vuoto

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 14 e 15 settembre

  • Spari al Cep: fermate due persone

  • Si schianta con lo scooter contro un'auto: muore 21enne bagnino

  • Ragazzo cade dalle spallette sui lungarni

  • Ciak si gira: a Pisa il via alle riprese della seconda stagione de 'L'amica geniale'

Torna su
PisaToday è in caricamento