Attualità

ArTour: dalla Cina a lezione di arte a Pisa

Il progetto vede coinvolti un gruppo di studenti cinesi provenienti dalla Scuola Forwards Arts

Riparte il progetto ArTour che, nella sua prima edizione post-pandemia, ha riunito un gruppo di studenti cinesi provenienti dalla Scuola Forwards Arts, con sedi a Pechino e Shanghai, venuti a dipingere Pisa e immergersi nel peculiare contesto dell'arte contemporanea locale. L'esito di questo scambio artistico sul territorio toscano è stato reso possibile grazie all'attiva collaborazione e alla dedizione dell'Istituto Italiano di Cultura di Pechino e dell'Ambasciata d'Italia in Cina, i quali hanno contribuito a rendere accessibili e fruibili alla comunità cinese le peculiarità del territorio pisano. La giovane artista cinese Wang Yitong, laureata all'Accademia delle Belle Arti di Firenze, accompagnerà i ragazzi nell'interpretazione dei paesaggi e delle architetture del litorale e seguiranno delle sessioni di estemporanea in parchi, chiese e piazze.

Mercoledì 26 luglio, in Logge dei Banchi, si terrà una jam pittorica aperta a tutti, offrendo l'opportunità di confrontarsi con la sensibilità orientale e un punto di vista diverso da quello locale, attraverso il medium dell'arte. Questo evento fornirà uno stimolo per guardare oltre, permettendo di reinterpretare la propria immagine e identità, arricchendo attraverso un confronto reciproco.

Sabato 29 luglio le opere realizzate durante la residenza saranno esposte al pubblico presso lo spazio espositivo SMS San Michele Degli Scalzi, grazie all'ospitalità dell'Associazione Le Piagge Convivio. Durante il vernissage, intorno alle 18, si esibirà il sassofonista jazz Federico Cataldo, il quale durante il Tour accompagnerà e stimolerà musicalmente le attività creative dei ragazzi, come parte integrante del pervasivo progetto sonoro di Soul Expansion. Tra gli ospiti anche l'artista Michele Stagni.

Le attività artistiche, dirette dal titolare della cattedra di Scultura dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze, Cristian Biasci, si svolgeranno in diversi luoghi del Comune. Mete poco accessibili al turismo tradizionale, in un disegno di viaggio esperienziale immersivo di architetture, usi e paesaggi. La residenza privata e salotto culturale Mai Social Maison è stata, domenica 23 luglio, hub di incontri artistici di rilievo nella quale ragazzi hanno avuto la possibilità di confrontarsi con vari artisti locali emergenti, ognuno portatore di una propria peculiare soggettività, approfondendo la ricerca espressivo concettuale del pisano Gianni Lucchesi, attraverso il contatto diretto con le sue opere nella visita all'atelier del maestro, alla Tenuta Salviati.

Il Liceo Russoli, eccellenza nazionale nel design e nella lavorazione del vetro, proporrà ai ragazzi un laboratorio per acquisire competenze specifiche e stimolare la loro creatività. Da evidenziare a questo proposito il valore, per le nuove generazioni e i docenti cinesi, della scoperta di approcci metodologici e concezioni dell'espressione artistica innovative, proposte dalle realtà liceali del territorio.  

L’APS Est Ovest Est, promotrice dell’iniziativa, con la collaborazione della Radio Coltano Marconi RCM, coinvolgerà i ragazzi e professori in uno dei salotti italo-cinesi sull’Arte che la presidente di Est Ovest Est, Elisa Debernardi, sta proponendo da tempo, come ponte con la Cina, alla ricerca di punti di riferimento e nuovi paradigmi con i quali interpretare il mondo artistico contemporaneo.

"L'arte è fondamentale per mettere in relazione i popoli e questa iniziativa ci consente di battere percorsi di estetica comparata osservando i lavori delle giovani generazioni di artisti sia cinesi che italiani - sottolinea l'assessore al Turismo e allo sviluppo economico del Comune di Pisa, Paolo Pesciatini - il mercato dell'arte cinese è molto attento ai nostri artisti nazionali e locali, tanto che sono a conoscenza del fatto che maestri concittadini, come Giancarlo Tognoni, scomparso nel 2020, siano stati attenzionati proprio dalla critica sinense. Ritengo che sia opportuno dunque iniziare a percorrere le vie della bellezza tra Occidente e Oriente per favorire un migliore sviluppo del nostro sistema turistico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ArTour: dalla Cina a lezione di arte a Pisa
PisaToday è in caricamento