Casa, pubblicato l’avviso per l’accesso al contributo per la morosità incolpevole

C'è tempo fino al prossimo 29 dicembre per presentare domanda. Come fare

Pubblicato sul sito del Comune l’avviso pubblico per l’accesso al contributo per la morosità incolpevole. "Un intervento - commenta l’assessore alle Politiche sociali Gianna Gambaccini - di grande importanza, soprattutto in questo periodo particolare che stiamo vivendo. Lo stato di emergenza e gli sfratti sono stati prorogati dall’ultimo Dpcm. Ma il problema è solo rinviato e con l’inizio del prossimo anno la problematica emergerà chiaramente: purtroppo stiamo assistendo ad un impoverimento di gran parte del tessuto sociale della nostra città. Ci sarebbe bisogno di un intervento dello Stato e della Regione per potenziare questo tipo di interventi economici, visto che probabilmente le richieste saranno esponenziali rispetto alla media degli anni precedenti".

Le domande devono essere presentate unicamente sui moduli predisposti dal Comune di Pisa e reperibili sul sito nella sezione bandi (http:/www.comune.pisa.it/it/bandi) o nella sezione politiche abitative (http:/www.comune.pisa.it/politicheabitative/), presso l’Urp o presso i sindacati degli inquilini (Sicet, Sunia, Uniat, Unione Inquilini).
Per presentare domanda c’è tempo fino al 29 dicembre compreso. Le domande potranno essere presentate direttamente presso l’Urp (previo appuntamento e negli orari di apertura al pubblico), oppure mediante Pec all’indirizzo comune.pisa@postacert.toscana.it o direttamente per mail a contributomorositaincolpevole@comune.pisa.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, "Toscana da domenica zona arancione"

  • Nuovo Dpcm, più libertà per gli spostamenti tra comuni: le proposte dalla Toscana

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Dpcm Natale 2020, il decreto legge che vieta gli spostamenti tra regioni e comuni

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

  • Nuovo Dpcm, Conte: "Costretti a ulteriori restrizioni per evitare terza ondata"

Torna su
PisaToday è in caricamento