"Tanti auguri nonno!": 88 anni festeggiati insieme agli infermieri di Medicina 4

Festa di compleanno a sorpresa per il nonno che compie 88 anni nel reparto Covid di Medicina 4 a Cisanello: il ringraziamento della famiglia agli infermieri del reparto

Finalmente una bella storia, come ne accadono molte ogni giorno all'interno delle nostre strutture sanitarie, in questo periodo così duro e opprimente per i continui aggiornamenti derivanti dal fronte Coronavirus. I protagonisti di questo episodio un anziano nonno di 88 anni e il personale infermieristico dell'edificio di Medicina 4 dell'ospedale Cisanello, riconvertito a reparto Covid nel corso dell'emergenza. A raccontare quanto accaduto domenica 22 novembre è la nipote Ilaria Davini, infermiera in servizio nel blocco operatorio del Dipartimento Cardio-toraco-vascolare dell'Aoup.

L'operatrice sanitaria ha scritto una lettera di ringraziamento a Monica Scateni, direttore del Dipartimento di professioni infermieristiche, nei confronti dei colleghi di Medicina 4. "Mio nonno risulta positivo al Covid 19 la notte del 14 novembre e, quella stessa notte, viene ricoverato in condizioni critiche in Medicina 4 a Cisanello (Edificio 5)" spiega Ilaria Davini. "Da subito ho potuto avvertire la dolcezza e la professionalità del personale infermieristico, oss e medico. Non è mai mancata la telefonata giornaliera, mai mancata la disponibilità ad un chiarimento in più".

"Ma ciò che mi porta a raccontare la mia vicenda è quello che è accaduto domenica 22 novembre, giorno in cui il mio nonno festeggiava il suo 88esimo compleanno - prosegue - improvvisamente ricevo una sua telefonata in cui mi dice 'Ilaria, mi hanno festeggiato il compleanno, hanno attaccato dei palloncini, cantato tanti auguri e fatto spegnere le candeline. Mi hanno reso felice!'".

"Ed è così che scopro che questo gruppo meraviglioso di professionisti, ogni qualvolta un paziente è ricoverato isolato ed è il suo compleanno, gli organizza una festa per farlo sentire meno solo. Credo che in questa emergenza che porta spesso il personale allo stremo fisico e mentale, incontrare un gruppo che nonostante la fatica non abbia perso la propria umanità, sia stato per mio nonno una fortuna unica, e che ciò meritasse il mio impegno a scrivere queste righe. Perchè l'affetto e l'amore con cui lo hanno accudito, ha permesso a mio nonno di sentirsi protetto, capito e curato".

Ilaria Davini conclude così il suo racconto: "Per tutto ciò vorrei veramente ringraziare insieme a tutta la mia famiglia, e soprattutto dando voce al ringraziamento di mio nonno, tutta l'equipe della Medicina 4. Loro sono stati per me l'esempio da collega e da nipote che prendersi cura dell'altro è la più bella delle arti, la motivazione per la quale ho scelto di essere infermiera".

staff Medicina 4 ospedale Cisanello

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Incendiato da ignoti storico negozio di abbigliamento: "Duro colpo, ma non mollo"

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento