Coronavirus: nel Comune di Vicopisano consentito l'asporto anche per le bevande

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dal 28 aprile nel Comune di Vicopisano è consentita la vendita per asporto anche delle bevande, oltreché del cibo (ordinanza della Regione del 22 parile), grazie a una ordinanza del Sindaco Matteo Ferrucci.

"Abbiamo deciso di dare questa ulteriore possibilità agli esercizi e ai loro gestori _ dicono il Sindaco Ferrucci e il Vicesindaco con delega alle Attività Produttive, Andrea Taccola _ affinché possano ampliare la vendita dei loro prodotti. Insieme agli alimenti potranno così mettere a disposizione dei loro clienti, su asporto, le bevande."

"Ci sono prescrizioni da rispettare _ aggiungono Sindaco e Vicesindaco _ l'ordinazione dei prodotti è ammessa esclusivamente tramite telefono oppure online, il ritiro dei prodotti deve avvenire dentro l'esercizio in modo contingentato per evitare assembramenti (all'interno e all'esterno del locale) ed è esclusa ogni forma di consumo sul posto e in spazi e aree pubbliche o aperte al pubblico."

Torna su
PisaToday è in caricamento