I Rotary club pisani per un mondo senza poliomielite

L'appuntamento, in programma il 24 ottobre, ha come obiettivo quello di raccogliere fondi per eradicare la malattia

Il 24 ottobre è la Giornata Mondiale della Polio. I Rotary Club di Pisa, Pisa Galilei, Pisa Pacinotti, Cascina ed i Rotaract di Pisa e Cascina hanno illustrato questa mattina, 23 ottobre, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Gambacorti, il loro impegno per creare consapevolezza, raccogliere fondi e sostenere l’eradicazione di una malattia prevenibile con il vaccino che ancora oggi minaccia i bambini di alcune parti del mondo. L'evento è tra le migliaia di manifestazioni che i Rotary club di tutto il mondo svolgeranno per la Giornata Mondiale della Polio.

"L’impegno dei Rotary - ha dichiarato il sindaco di Pisa Michele Conti - è un valore aggiunto per il nostro territorio. Ringrazio i componenti degli storici club pisani che da tempo sono impegnati nella lotta antipolio e in altre meritorie attività, mettendo in pratica uno dei principi guida del Rotary, nel contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della comunità agendo nel nome di pubblico interesse. Sul fronte della lotta alle malattie, in particolare quelle per cui non esiste cura ma solo prevenzione, come la polio, dobbiamo e possiamo compiere uno sforzo condiviso in favore di una sempre più ampia e diffusa copertura vaccinale per perseguire il bene comune".

Dal 1987, la Rotary Foundation annovera il progetto 'Polio Plus' tra i suoi programmi umanitari. Nato nel 1979 su iniziativa di Sergio Mulitsch di Palmenberg del Rotary Club di Treviglio e della Pianura Bergamasca, il progetto fu la risposta italiana all’appello dei rotariani delle Filippine, dove l’incidenza del virus era devastante. Quando il Rotary e i suoi partner hanno lanciato l'iniziativa globale per l'eradicazione della polio più di tre decenni fa, la polio paralizzava 1.000 bambini ogni giorno. Da allora ci sono stati grandi progressi contro la malattia. I casi di polio sono diminuiti del 99,9%, da 350mila casi nel 1988 in 125 Paesi a 33 casi di poliovirus selvaggio nel 2018 in soli due Paesi: Afghanistan e Pakistan.

"Con la polio quasi eradicata - ha dichiarato Antonio Trivella, Presidente della Commissione Rotary Foundation club Pisa Pacinotti - il Rotary e i suoi partner devono sforzarsi per mantenere i progressi fatti e continuare a raggiungere tutti i bambini con il vaccino antipolio. Senza il pieno finanziamento e l'impegno politico, questa malattia paralizzante potrebbe tornare nei Paesi liberati dalla polio, mettendo a rischio i bambini di tutto il mondo. Dal 1985 il Rotary ha contribuito con oltre 1,9 miliardi di dollari per l'eradicazione della polio, tra cui quelli donati dai soci dei Rotary Club di Pisa, Pisa Galilei, Cascina e Pisa Pacinotti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

  • Rebeldia, Unione Inquilini e Diritti in Comune contro Airbnb: "Affare milionario che svuota la città"

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • Maltempo, allerta meteo nel pisano: la situazione

Torna su
PisaToday è in caricamento