Banana: proprietà, benefici e controindicazioni del frutto più consumato al mondo

Al suo interno contiene numerose sostanze nutritive essenziali per il nostro organismo, ma talvolta può dar vita a reazioni allergiche

La banana è il frutto più consumato al mondo. Questa contiene al suo interno numerose sostanze nutritive essenziali per il nostro corpo, come ad esempio minerali e vitamine. La sua regolare consumazione permette quindi di mantenere in salute l'organismo prevenendo alcune tipologie. 

Proprietà della banana

Costituita prevalentemente da acqua (75 %), la banana è una buona fonte di vitamine (pro-vitamina A, vitamina C e vitamine del gruppo B tra cui B1, B2 e B6) e minerali, tra cui il manganese, utile per le ossa e per combattere i radicali liberi responsabili dell'invecchiamento cellulare, il potassio, importante per i muscoli e per la pressione sanguigna, e il selenio, che rafforza le difese immunitarie.

Una banana di media grandezza (126 grammi circa) fornisce all'organismo circa 110 calorie e contiene 450 mg di potassio, 30 grammi di carboidrati, 3 grammi di fibre, 19 grammi di zuccheri e 1 grammo di proteine. La presenza al suo interno di carboidrati permette inoltre di fornire istantaneamente energia all'organismo.

A causa del suo alto indice glicemico, tuttavia, mangiare questo frutto può aumentare la voglia di dolce: di conseguenza è preferibile che venga consumato insieme a frutti oleosi, come ad esempio mandorle, nocciole e noci, o insieme a un pezzo di formaggio.

I benefici della banana

La banana apporta numerosi benefici all'organismo. Vediamo i più importanti:

  • ha una funzione anti invecchiamento: la banana ha ottime proprietà antiossidanti, grazie alla presenza di flavonoidi e flavonoli in grado di prevenire e contrastare l'invecchiamento;
  • fa bene ai muscoli, in quanto ricca di potassio, minerale indispensabile al corretto funzionamento del sistema nervoso, muscolare e cardiovascolare, e di magnesio, che contribuisce a rilassare i muscoli;
  • aiuta il buon funzionamento dell'intestino: frutto astringente, utilissimo quindi da assumere durante episodi di diarrea, la banana è un ottimo alleato dell'intestino pigro ed è ricca di sostanze che aiutano la digestione, migliorando anche la capacità dell'organismo di assorbire il calcio;
  • aumenta il senso di sazietà grazie alle fibre vegetali;
  • è lo spuntino perfetto per gli sportivi, poiché ricca di potassio e sodio, i due minerali che vengono perduti maggiormente con la sudorazione. Inoltre fornisce ai muscoli i carboidrati di cui hanno bisogno e il suo contenuto di antiossidanti aiuta nel recupero;
  • fa bene al cuore: il potassio, infatti, contribuisce a mantenere regolare il battito cardiaco e ha proprietà ipotensive, mentre il ridotto apporto di sodio aiuta a proteggere il sistema cardiovascolare dall'ipertensione;
  • è una buona fonte di vitamina C: una banana di media grandezza fornisce circa il 15% dell'apporto giornaliero consigliato per la vitamina C, capace di combattere i radicali liberi, aiutare a prevenire le infiammazioni, contribuire alla formazione del collagene e aiutare a mantenere in salute i vasi sanguigni;
  • migliora la concentrazione: il potassio, infatti, aiuta ad imparare, memorizzare meglio e ad avere una maggiore attenzione.

Mangiare banane frequentemente in menopausa, secondo uno studio condotto negli Stati Uniti presso l'Albert Einstein College di New York e pubblicato dall'American Heart Association, ridurrebbe inoltre il rischio di ictus.

Le controindicazioni della banana

La banana non è però totalmente priva di controindicazioni. In alcuni casi, a causa della presenza di proteine allergizzanti all'interno della sua polpa, può infatti originare allergie alimentari. Data l'alta percentuale di zuccheri presenti al suo interno che potrebbero alzare i livelli di glicemia, deve inoltre essere consumata con attenzione da chi soffre di diabete e obesità. Anche chi soffre di ulcera gastroduodenale deve prestare cautela nella sua consumazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Toscana rischia la zona rossa

  • Coronavirus in Toscana, i contagi non si arrestano: 1254 nuovi casi

  • Coronavirus, "Toscana arancione anche la prossima settimana"

  • Coronavirus: in Toscana parte la vaccinazione degli 'estremamente vulnerabili'

  • Il nuovo Dpcm in vigore fino a Pasqua: chi apre e chi chiude

  • Coronavirus, in Toscana Rt a 1,19: "Rischio moderato ma alta probabilità di progressione"

Torna su
PisaToday è in caricamento