Tutti i benefici, le proprietà e i falsi miti legati al mais

Non è vero che nelle diete si deve rinunciare per forza al mais: vi spieghiamo perché

Quando si pensa al mais la mente torna ai pop corn, alle pannocchie sul barbecue o alla polenta. Ed al contempo c'è la falsa convinzione che nel momento in cui si inizia una dieta si tratti di un cibo al quale rinunciare.

Nella realtà non è così. Il mais è un almento ricco di fibra alimentare, privo di colesterolo, ed ha importanti proprietà energetiche date dal basso contenuto di acqua nel prodotto. Contiene inoltre una buona quantità di potassio, poco sodio ed una discreta dose di ferro.

E' un ottimo carboidrato per una dieta celiaca, essendo naturalmente gluten free ed ha un alta digeribilità. Pur essendo un cibo abbastanza calorico (350 kcal per 100 g) ha però il grosso vantaggio di assorbire circa il 300% di acqua durante la cottura che ne aiuta a ridurre l'apporto calorico e l'indice glicemico.

Ragione per il quale, a parità di peso da crudi, ti sembrerà più abbondante e sazierà maggiormente una polenta piuttosto che un piatto di pasta o di riso.

Consigli - Nel momento in cui si acquista il mais bisogna sempre stare molto attenti alla provenienza. E' preferibile affidarsi a quelli di coltivazione biologica. Se si viene invece a contatto con alimenti OGM c'è sempre il rischio di allergie o altre reazioni avverse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella sanità pisana e mondiale: è morto il professor Franco Mosca

  • Trovato morto con una freccia di balestra nel petto

  • Coronavirus: ricercatori Aoup svelano una possibile correlazione con l'infiammazione della tiroide

  • Coronavirus: stop alla distribuzione gratuita delle mascherine nelle farmacie

  • Coronavirus in Toscana, 12 nuovi casi: nel pisano 2 positivi in più e nessun decesso

  • Pratale-Don Bosco: muore in casa a 37 anni

Torna su
PisaToday è in caricamento