Forfora: possibili cause e metodi per combatterla

E' un problema che causa molto disagio sia fra le donne che fra gli uomini. Ecco i nostri consigli per eliminare questa fonte di disagio

La forfora è una patologia del cuoio capelluto che colpisce sia gli uomini che le donne e si manifesta soprattutto nel periodo che va da aprile a ottobre. Si tratta di un problema molto comune e particolamente fastidioso che può causare veri e propri disagi a livello estetico. Ma quali sono le cause della formazione della forfora e quali, invece, i rimedi per potersene liberare e ridurne i danni? Scopriamolo insieme in questo approfondimento.

Forfora: cos'è e quali problemi può causare

La forfora non è altro che il risultato della desquamazione del cuoio capelluto che porta alla formazione di piccole scaglie bianche che si staccano dalla cute. Non tutti i tipi di forfora, però, sono uguali, ne esistono infatti di due generi: quella secca e quella grassa. Quest'ultima può portare a problemi di caduta dei capelli. Il resposabile della formazione della forfora è un lievito che è di norma presente sulla superficie cutanea nello specifico dove sono presenti ghiandole sebacee, la malassezia. Questo fungo trova ottime condizioni di proliferazione in presenza di lipidi favorendo così la formazione della forfora. 

Forfora grassa

La forfora grassa è caratterizzata dalla presenza di grandi scaglie che si staccano dal cuoio capelluto di colore giallastro e particolarmente lucide, proprio perché ricche di sebo. Questa tipologia di forfora fa sì che i capelli risultino sempre unti ed è proprio la tipologia di forfora che crea più disagio. La differenza con quella secca è che questa tipologia di desquamazione è accompagnata da un'infiammazione e irritazione del cuoio capelluto che alla lunga può portare a problemi di caduta di capelli. 

Forfora secca

Le squame che caratterizzano invece la forfora secca sono di dimensioni più piccole e di colore biancastro e hanno la caratteristica di depositarsi su tutta la capigliatura. Si tratta della forfora che poi cade sugli abiti e diventa visibile non solo sui capelli ma anche sulle spalle di chi ne soffre. La causa della forfora secca è la disidratazione del cuoio capelluto e non la sua infiammazione. La forfora secca, infatti, non causa irritazione ma può essere accompagnata da un prurito fastidioso. Tende ad aumentare nei periodi molto caldi o molto freddi. 

I rimedi 

I rimedi per la forfora variano a seconda della tipologia. Per chi soffre di forfora grassa, la terapia, dopo un'attenta visita da parte del dermatologo, è di solito rappresentata da prodotti a uso topico e nei casi più gravi si può ricorrere a un antifungineo assunto per via orale. La forfora secca, invece, si cura sia cercando di tenere alla larga gli agenti aggressivi che possono causarla sia con l'uso di shampoo senza schiuma. Va sottolineato che in entrambi i casi fare lavaggi frequenti dei capelli non aiuta ma può peggiorare la situazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Corso Italia: inaugurato il nuovo negozio Dan John

  • Pisamo assume due persone a tempo indeterminato: i dettagli della selezione

  • Sai quanti punti hai sulla patente? Le istruzioni per verificare il saldo

  • Rebeldia, Unione Inquilini e Diritti in Comune contro Airbnb: "Affare milionario che svuota la città"

  • Al Cep l'ultimo saluto alla giovane morta al rave party

  • Maltempo, allerta meteo nel pisano: la situazione

Torna su
PisaToday è in caricamento