Cura della persona

Cuoio capelluto arrossato, cause e rimedi naturali

Le soluzioni migliori per porre rimedio a questo fastidioso problema comune a molti uomini e donne

Il cuoio capelluto arrossato è un fastidioso problema comune a molti uomini e donne. Le sue cause possono essere numerose e può provocare un senso di disagio estetico e fisico, soprattutto se non curato per tempo. Attraverso alcuni rimedi naturali, tuttavia, si può porre rapidamente rimedio a questa problematica.

Le cause del cuoio capelluto arrossato

Il cuoio capelluto arrossato può dipendere da molte cause, quali stress e produzione eccessiva di sebo. Oltre a queste si ricordano:

  • utilizzo di shampoo e prodotti per capelli aggressivi;
  • abuso di tinte per capelli e decolorazioni;
  • utilizzo di farmaci per la pelle;
  • inquinamento;
  • danni derivanti dall'utilizzo di spazzole non adatte alla sensibilità della cute;
  • problemi ormonali;
  • allergie a prodotti o alimenti;
  • stress eccessivo;
  • invecchiamento naturale della cute;
  • dermatite seborroica; 
  • psoriasi.

Cuoio capelluto arrossato, i rimedi naturali

Per risolvere il fastidioso problema del cuoio capelluto arrossato si può fare ricorso ad alcuni rimedi naturali. Vediamo quali sono i più efficaci.

  • Utilizzare prodotti per la cute sensibile

Nella cura del cuoio capelluto un ruolo fondamentale è svolto da un'attenta hair care quotidiana, che deve essere adeguata al nostro tipo di capello. Puoi chiedere un consiglio al tuo parrucchiere di fiducia o al tuo medico curante per scegliere i prodotti più idonei ai tuoi capelli e alle condizioni della tua cute.

  • Attenzione a lavare i capelli

Lavare troppo frequentemente i capelli può indebolirli e irritarli eccessivamente. Nel caso in cui si soffra di cuoio capelluto arrossato, è opportuno evitare di superare le 3 volte a settimana, anche se si pratica sport.

  • Assumere probiotici

I probiotici svolgono un valido aiuto per il benessere dei capelli e del cuoio capelluto: questi batteri hanno infatti la capacità di riequilibrare il Ph della pelle, mantenerne alte le difese e renderla sana e luminosa. Inoltre rallentano la caduta dei capelli, prevengono la comparsa della forfora e donano una chioma folta e lucente.

  • Rimedi naturali

Per trattare il cuoio capelluto arrossato si possono utilizzare erbe naturali o oli essenziali da applicare direttamente sulla zona: è possibile ricorre agli estratti di ortica e salvia, all'olio essenziale di lavanda, agli impacchi di camomilla ma anche alle applicazioni di gel con aloe vera, estratto direttamente dalla pianta.

Per combattere il prurito è inoltre possibile utilizzare l'olio di argan e/o l'olio di jojoba, da emulsionare con un po' d'acqua, mentre l'olio di iperico, dalle proprietà cicatrizzanti ed emollienti, è l'ideale da applicare quando si sente più bruciore o si percepisce maggiore secchezza del cuoio capelluto.

  • Massaggi con lo scrub

Lo scrub svolge un'azione fondamentale per purificare e pulire la cute in profondità, esfoliare ed eliminare le cellule morte e stimolare l'ossigenazione della cute grazie al microcircolo che smaltirà le tossine in eccesso. 

Per avere una chioma morbida e lucente e un cuoio capelluto sano e purificato, utilizza uno scrub adatto al tuo tipo di capelli una o due volte a settimana, applicandolo con un massaggio delicato su tutta la testa e facendo una leggera ma costante pressione con i polpastrelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuoio capelluto arrossato, cause e rimedi naturali

PisaToday è in caricamento