rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Salute

Tumore alla prostata: open weekend di prevenzione anche in Aoup

Visite ed esami gratuiti all’ospedale di Cisanello il 18 e 19 marzo nell’ambito del Bollino azzurro di Onda

Anche l’Aoup, fra gli ospedali del network dei Bollini rosa che hanno ottenuto recentemente anche il Bollino azzurro, aderisce all’(H)Open Weekend promosso da Onda-Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, dedicato alla prevenzione e alla diagnosi precoce del tumore alla prostata, per sensibilizzare la popolazione su una malattia che conta ogni anno circa 37.000 nuove diagnosi (il 19% di tutti i tumori maschili). Così, in occasione della Festa del papà, in tutti gli ospedali che promuovono percorsi assistenziali per la prevenzione e cura di questa malattia sono state promosse iniziative nel weekend (visite ed esami gratuiti oltre a momenti informativi) per sottolineare l‘importanza della medicina di genere.

A Pisa, all’ospedale di Cisanello (Edificio 30, piano terra, percorso J arancione, ambulatori Urologia, sala attesa 19), saranno gli specialisti dell’Unità operativa di Urologia 2 (responsabile il dottor Giorgio Pomara) a effettuare visite di prevenzione gratuite il pomeriggio di venerdì 18 marzo (dalle 15 alle 18) e la mattina di sabato 19 marzo (dalle 10 alle 12.45). Prenotazione obbligatoria al numero: 050997768 (dal lunedì al venerdì, dalle 15 alle 17. La prenotazione avverrà in ordine cronologico di chiamata fino ad esaurimento dei posti disponibili).

La prevenzione è infatti un imperativo visto che il tumore prostatico è inizialmente asintomatico. Le avvisaglie compaiono quando la massa tumorale, aumentata di volume, comprime le strutture circostanti. Tra i più comuni: difficoltà a urinare, minzione frequente o dolorosa, presenza di sangue nelle urine o nello sperma, sensazione di non riuscire a svuotare completamente la vescica. I sintomi urinari possono essere la spia anche di patologie prostatiche di tipo benigno, come l’ipertrofia: sarà lo specialista urologo a valutare l’opportunità di eseguire ulteriori indagini. L’età rappresenta il principale fattore di rischio, in particolare dopo i 50 anni. Altri fattori sono la familiarità e la presenza di specifiche mutazioni genetiche. Stili di vita scorretti, in particolare una dieta ricca di grassi animali, possono favorire l’insorgenza del tumore. Per questo è fondamentale la prevenzione, che consiste innanzitutto nell’adozione di un sano stile di vita (alimentazione corretta e attività fisica regolare) e poi nella diagnosi precoce, che consiste in una visita specialistica urologica e nel dosaggio del Psa (Antigene prostatico specifico).

A Pisa le iniziative sono coordinate dalla referente aziendale dei Bollini rosa/azzurri Federica Marchetti. I servizi offerti nelle giornate del 18,19 e 20 marzo nei vari centri italiani sono consultabili sul sito www.bollinirosa.it dal 7 marzo con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore alla prostata: open weekend di prevenzione anche in Aoup

PisaToday è in caricamento