Tatuaggi all'hennè: gli esperti consigliano di evitarli

Secondo gli esperti dell'Agenzia francese della sicurezza sanitaria, i tatuaggi temporanei possono provocare un pericoloso eczema allergico

I tatuaggi neri provvisori, quelli che scompaiono dopo qualche giorno, proposti sulle spiagge da simpatici individui che ne assicurano la totale innocuità, sono da evitare.

Secondo quanto sostuno dall'Agenzia francese della sicurezza sanitaria e riportato dall'Associazione Diritti Utenti e Consumatori, questo tipo di tatuaggi può essere all'origine dell'eczema allergico e portare dritti all'ospedale. 

Sotto accusa una sostanza, la parafenilendiammina (PPD), aggiunta all'hennè per dare il colore nero che che è più apprezzato del colore abituale e varia dal bruno all'arancio. 

L'eczema allergico (dermatite allergica) è una reazione infiammatoria della pelle, causata da una ipereattività di alcune cellule del sistema immunitario ad una determinata sostanza (allergene, in questo caso il PPD).
I villeggianti sono quindi avvertiti: meglio evitare il tatuaggio nero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo di 5 anni salvato dalle sofferenze di un tumore, i genitori: "Grazie"

  • Scuola, nuovo incontro per la ripartenza: si va verso il prolungamento della didattica a distanza

  • Coronavirus in Toscana, 5 nuovi casi: un decesso a Pisa

  • Consegna a domicilio di cocaina: in manette due fratelli pusher

  • Sangue nella movida pisana: ragazzo colpito al volto da una bottigliata

  • Coronavirus, sette nuovi casi: nessun positivo in più a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento