rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
PisaToday

buscemi (fi): riaprire al culto la chiesa della spina e gli altri monumenti pisani con i sostegni economici alle associazioni cittadine.

Intervento del Capogruppo uscente e ricandidato al Consiglio Comunale del partito di Berlusconi a favore delle Associazioni cittadine: sostegni economici adeguati per mantenere aperti e vivi gli spazi artistici comunali e di altri Enti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday Le Associazioni sono una risorsa importantissima per la città: proporrò a Michele Conti, se rieletto Sindaco, di sottoporre alle Associazioni pisane un patto per valorizzare i nostri monumenti”. Così interviene Riccardo Buscemi, candidato consigliere comunale di Pisa con la Lista Forza Italia UDC – PLI. “Abbiamo tantissimi monumenti comunali chiusi al pubblico oppure non fruiti adeguatamente dai nostri concittadini” prosegue Buscemi. “Penso alla Sala delle Baleari, aperta solo per il Consiglio Comunale o per cerimonie e convegni; alla chiesa della Spina, aperta solo in occasione di mostre; alla Torre della Cittadella, sempre chiusa; il Tumulo Etrusco, bellissima e senza eguale testimonianza del nostro passato. Ebbene, occorre sottoscrivere con le Associazioni disponibili un patto perché si impegnino, dietro liquidazione di idoneo contributo economico, a mantenere aperti, con orari e giorni ben definiti, gli spazi artistici e storici dell’’Amministrazione Comunale, in modo da renderli aperti e fruibili ai nostri concittadini e ai turisti. Se non è pensabile garantire l’apertura di tali spazi ricorrendo solo al Personale Comunale, usufruendo invece dei volontari delle Associazioni la copertura delle aperture diventa totale: il patto, nero su bianco, consisterà nell’impegno da parte di un’associazione, o di un gruppo di associazioni, a mantenere aperto il monumento comunale, secondo un calendario e orari ben definiti, dietro corresponsione di un contributo economico assegnato con un bando comunale , che servirà ai sodalizi partecipanti di integrare gli altri introiti da destinare alle proprie attività. Faccio alcuni esempi: i pisani o i turisti che si troveranno in Piazza XX Settembre, e che spesso li vedo entrare incuriositi nell’atrio di Palazzo Gambacorti, nei fine settimana potranno visitare la Sala delle Baleari. O potranno programmarne la visita, sapendo che il tal giorno alla tal ora la Sala delle Baleari è aperta. Allo stesso modo si potrà salire sulla Torre della Cittadella, con le garanzie di sicurezza, il sabato o la domenica, e ammirare dall’alto un panorama mozzafiato. Per la chiesa della Spina ho poi un programma particolare: il luogo, tuttora consacrato, deve essere riaperto al culto, è uno dei simboli della città, uno dei suoi biglietti da visita, anche della sua religiosità. Con il concorso delle attività delle Associazioni, essa può essere aperta con continuità al culto e nello stesso tempo ospitare mostre o altre iniziative culturali compatibili con la sacralità dell’edificio. Tutte queste attività potranno essere fatte integrando l’attività volontaristica delle associazioni con la professionalità delle Guide Turistiche, con l’ausilio di cooperative sociali, che potranno essere promosse e incoraggiate dalla stessa Amministrazione Comunale, e con la collaborazione degli studenti delle scuole cittadine, con i progetti dell’alternanza scuola lavoro.” Conclude Buscemi: “Negli ultimi anni sono è già stato sperimentato positivamente questo modello: mi riferisco all’apertura della Cappella Sant’Agata e alla Chiesa dei Cavalieri, grazie all’attività dei volontari di alcune associazioni. Si tratta ora di migliorare questo modello di collaborazione, estendendolo ad altri monumenti della città, appartenenti al Comune o ad altri enti, perché i nostri spazi per continuare a vivere devono essere aperti, altrimenti sono destinati a morire inesorabilmente. Le associazioni possono fare la loro parte ed essere generosamente ricompensate. RICCARDO BUSCEMI
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

buscemi (fi): riaprire al culto la chiesa della spina e gli altri monumenti pisani con i sostegni economici alle associazioni cittadine.

PisaToday è in caricamento