Come far durare a lungo i mazzi di fiori in casa: trucchi e consigli

Alcuni sono dei rimedi della nonna, ma sono tutti utilissimi per far durare a lungo i mazzi di fiori in casa

Che porti un messaggio di amore, di amicizia o di congratulazioni, poco importa: un mazzo di fiori freschi, colorati e profumati è sempre una cosa bellissima da ricevere.

I fiori non sono solo un pensiero sempre gradito, ma sono anche un vero e proprio complemento d'arredo che dona un tocco di eleganza e allegria alla casa: messi nel classico vaso pieno d'acqua, possono essere esposti sugli scaffali o al centro della tavola. Ma purtroppo si tratta di una bellezza che non dura per sempre: e allora come possiamo conservare i fiori recisi in casa e farli durare il più a lungo possibile?

In realtà ci sono trucchi e regole che è possibile rispettare per far sopravivere i fiori un po' più a lungo del solito. Per ogni tipologia di fiore ovviamente esistono consigli specifici che è bene farsi dare da fiorai esperti, ma ecco qualche rimedio generico che è possibile seguire.

Cambiare spesso l'acqua

E' bene cambiare spesso l'acqua del vaso: se non una volta al giorno, al massimo ogni due giorni, per evitare di farla imputridire. Meglio anche non riempire troppo il vaso: in genere si consiglia di far arrivare il livello dell'acqua a metà stelo dei fiori.

Tagliare il gambo delle piante in obliquo

Questa tecnica, che in genere viene messa in pratica dai fiorai al momento della vendita del mazzo, consente di far assorbire meglio l'acqua.

Attenzione al calore

Non esporre il vaso alla luce diretta del sole, oppure vicino a termosifoni, fornelli, e in generale a fonti di calore che possono contribuire a far appassire i fiori più velocemente.

Eliminare ciò che inizia ad appassire

Con il tempo inizieranno ad appassire foglie e petali: eliminarli subito per non far proliferare batteri e cattivo odore. Anche il gambo dei fiori va periodicamente accorciato.

Nutrire i fiori

Allungare il periodo di 'splendore' dei fiori recisi è possibile con speciali bustine nutritive che si trovano in commercio presso i fiorai o i vivai. Un rimedio della nonna poco conosciuto, in alternativa, consiste nel versare poche gocce di candeggina nel vaso con l'acqua.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
PisaToday è in caricamento