Domotica

Bonus condizionatori 2021, come ottenere le agevolazioni fiscali

Gli sconti previsti in caso di acquisto o sostituzione di un apparecchio

La stagione estiva sta entrando nel vivo e le temperature si stanno facendo sempre più bollenti. Per trovare un po' di refrigerio all'interno delle mura domestiche non c'è niente di meglio di un buon condizionatore. Grazie alla conferma nella legge di bilancio 2021 del bonus condizionatori sarà possibile, senza nessun limite ISEE, approfittare fino al prossimo 31 dicembre dello sconto tra 50% e 65% per l'acquisto di un condizionatore o climatizzatore.

Come funziona il bonus condizionatori

Il bonus viene erogato a coloro che decidono di acquistare o sostituire il vecchio condizionatore con uno a pompa di calore o a risparmio energetico. Anche se non si effettuano lavori di ristrutturazione, si ha il diritto ad una detrazione del 50% nel caso in cui:

  • si installa un apparecchio appartenente alla classe energetica A+;
  • si effettua una ristrutturazione edilizia e si acquista un nuovo apparecchio che accerta un effettivo risparmio energetico

La percentuale del bonus può arrivare fino al 65% nel caso in cui si decide di sostituire il vecchio apparecchio con un nuovo impianto a pompa di calore, per la climatizzazione invernale ed estiva, appartenente ad una classe energetica superiore.

L'importo massimo detraibile è di 46.154 euro che viene suddiviso in 10 rate annuali di pari importo.

Chi può beneficiare del bonus condizionatori

Per ottenere il bonus non c'è limite ISEE e l'Iva viene fissata al 10%. L'aliquota, invece, viene applicata sulla differenza tra valore totale del servizio e il costo dell'impianto.

Possono beneficiare del bonus:

  • persone fisiche;
  • partite Iva;
  • condomini;
  • istituti autonomi per le case popolari;
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • proprietari dell'immobile;
  • locatori con regolare contratto di affitto;
  • soggetti che hanno l'usufrutto o il comodato d'uso dell'immobile e sul quale sostengono le spese;
  • familiare convivente del proprietario dell'immobile.

Come richiedere il bonus condizionatori

Il bonus condizionatori può essere richiesto tramite il modello unico del 730 quando si compila la denuncia dei redditi oppure come sconto immediato. Per ottenerlo l'acquisto e l'installazione devono essere saldati utilizzando:

  • pagamento rateale tramite finanziamento;
  • bonifico bancario ordinario o postale;
  • bonifico parlante.

Per usufruire del bonus non sono quindi ammessi pagamenti con Carta di credito, Bancomat, assegni e contanti.

Superbonus 110%

Si può ottenere un superbonus del 110% nel caso in cui venga effettuata la totale sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento/raffreddamento a favore di uno nuovo che certifichi, attraverso l'attestato di prestazione energetica (APE), il miglioramento di almeno due classi dell'edificio attraverso l'installazione di:

  • impianti centralizzati per il riscaldamento o il raffrescamento a pompa di calore compresi gli impianti ibridi;
  • impianti geotermici anche abbinati a quelli fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo;
  • impianti di microgenerazione.

Tali interventi possono essere realizzati sia su parti comuni di edifici sia sugli edifici unifamiliari come ville e villette. La detrazione si applicherà sulle spese documentate sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 su un importo massimo di 30 mila euro da ripartire in cinque quote annuali di pari importo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus condizionatori 2021, come ottenere le agevolazioni fiscali

PisaToday è in caricamento