Domenica, 1 Agosto 2021
Sicurezza

Lavatrice, come scegliere quella giusta: la guida completa

Al momento dell'acquisto di questo elettrodomestico è opportuno valutare una serie di fattori

La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile per avere un bucato pulito e profumato. Per questo motivo, quando procediamo al suo acquisto, dobbiamo valutare attentamente una serie di fattori, così da essere certi di scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze.

Il modello adatto allo spazio

Innanzitutto è necessario prendere in considerazione lo spazio che abbiamo a disposizione. In commercio esistono tre modelli di lavatrice:

  • a carica frontale: è il modello più diffuso, ma è più ingombrante rispetto a quello con carica dall'alto;
  • a carica dall'alto: ideale per chi ha poco spazio, è più stretto rispetto a quello con carica frontale e non ha bisogno di spazio nella parte frontale, poiché lo sportello si trova nella parte superiore della lavatrice. Il limite di questo modello è la ridotta capacità di carico.
  • slim: adatto all'interno di stanze poco spaziose, può arrivare fino a 46 cm e ha una buona capacità di carico.

Dimensioni

Le lavatrici hanno solitamente dimensioni standard. Nel dettaglio:

  • carica frontale: l'altezza è di circa 85 cm, la larghezza e la profondità di 60 cm;
  • carica dall'alto: la larghezza arriva fino a 40 cm circa;
  • slim: la differenza sta soprattutto nella profondità, che va dai 46 cm fino ai 33 cm.

Capacità di carico

Fattore da considerare è poi la capacità di carico, che indica la quantità di vestiti che possono essere lavati contemporaneamente. In commercio ci sono lavatrici che vanno dai 5 ai 12 kg: i modelli con carico maggiore sono indicati per una famiglia numerosa, ma occorre comunque valutare attentamente i pro e i contro. Difficilmente, infatti, si raggiungeranno i 12 kg per ogni lavaggio. Un buon compromesso è una lavatrice con una capienza che va dai 7 agli 8 kg.

Centrifuga

La centrifuga indica il numero di giri al minuto. In commercio possiamo trovare lavatrici con:

  • 800 giri al minuto;
  • 1.000 giri al minuto;
  • 1.200 giri al minuto;
  • 1.400 giri al minuto;
  • 1.600 giri al minuto.

I modelli da 1.200 sono i più diffusi, mentre quelli da 1.400 e 1.600 sono i meno utilizzati e, in alcuni casi, sono anche più costosi.

Programmi

Le lavatrici sono dotate di diversi programmi, alcuni dei quali sono presenti su tutti i modelli, mentre altri meno comuni.

Programma rapido

Il programma rapido, il cui ciclo di lavaggio va dai 15 ai 45 minuti, è il più diffuso. È efficace su un carico ridotto e su tessuti poco sporchi.

Programma per capi delicati

Questo programma, pensato per rispettare i capi più delicati, è presente su quasi tutte le lavatrici e si basa sul lavaggio a freddo, massimo 30-40 gradi, con giri di centrifuga ridotti per evitare di danneggiare gli abiti di seta o lana.

Programma capi sportivi

I capi sportivi solitamente sono realizzati in microfibra e hanno bisogno di un lavaggio approfondito. In questo tipo di lavaggio il numero di giri non è alto, ma prevede più fasi di risciacquo.

Programma cotone

Si tratta del programma più utilizzato, presente i tutte le lavatrici. La caratteristica principale di questo ciclo di lavaggio è la possibilità di pulire i capi in cotone ad una temperatura che va dai 30 ai 90 °C.

Funzione vapore

Tale funzione è pensata per igienizzare gli indumenti dei più piccoli ed eliminare germi e batteri.

Classe energetica

Se si vuole avere un risparmio in bolletta è consigliabile optare per i modelli appartenenti alla classe A+++. Per lo stesso motivo meglio scegliere programmi che non vanno oltre i 40° C, efficaci anche con molti dei detersivi in commercio.

Da prendere infine in considerazione il fattore legato al consumo d'acqua: i modelli di ultima generazione, di solito, consumano circa 40 litri di acqua per ciclo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavatrice, come scegliere quella giusta: la guida completa

PisaToday è in caricamento